Aziende

Ibm

International Business Machines Corporation, comunemente conosciuta come Ibm o Big Blue, è la più grande azienda informatica del mondo ed anche una delle più antiche. Con un organico di 400 mila dipendenti circa, la società americana opera nel complesso in 170 Paesi e produce microprocessori, supercomputer, server, software per lo sviluppo e la gestione di infrastrutture informatiche.

Fondata nel 1888 ad Endicott, vicino a New York, l’azienda ha assunto l’attuale ragione sociale nel 1911, per volontà di Thomas J. Watson che ha rilevato l’attività di Hermann Hollerith, l’inventore della scheda perforata. Dopo la quotazione alla Borsa di New York, nel 1927 è stata inaugurata la filiale italiana e nel 1995 è nata la divisione software della società. Nel 2004 Ibm Corporation ha ceduto a Lenovo (azienda leader in Cina e sui mercati asiatici attiva nella produzione di PC, Cellulari, server e periferiche) Pc Global, la parte dell'azienda che produce computer desktop e portatili.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Software | IBM | Big Blue | Hermann Hollerith | Thomas J. Watson | Wall Street | Ibm Corporation | New York | International Business Machines Corporation |

Ultime notizie su Ibm

    Per Ibm il trading degli amministratori è un vecchio "vizio"

    Nel maggio 2017 Warren Buffett ha annunciato la vendita da parte della sua Berkshire Hathaway di un terzo della sua quota detenuta in Ibm. Alla fine del 2016, Buffett aveva circa 81 milioni di azioni Ibm e tra il primo e il secondo trimestre 2017 ne ha ceduto sul mercato circa un terzo. Chissà se

    Open standard, open source e royal free. Come funziona Fiware

    Facciamo due conti. Secondo statistiche dell'Economist Business Unit, il software in tutta l' Unione europea contribuisce a 1 miliardo di euro al Pil. Secondo i dati, Regno Unito, Francia e Germania rimangono i maggiori mercati di software nell'Ue, contribuendo per oltre il 60 per cento del PIL

    – di Luca Tremolada

    Esplorando l'intelligenza artificiale e il FinTech, a Parigi

    Ecco un appuntamento per la business community italofrancese. Gli orizzonti di applicazione dell'intelligenza artificiale sono il tema dell'incontro L'intelligence artificielle: des nouvelles frontières dans l'expérience client in programma martedì 18 giugno 2019 a Parigi, presso La Place Fintech, Palais Brongniart, 28 Place de la Bourse, 75002 Paris, ore 18 - 22. Interveranno: Maëlla Sourivong, Directrice de La Place; Paolo Giuliano, Président Alumni Polytechnique de Turin (Alumni Polito Par...

    – Gabriele Caramellino

    Milano sviluppa la fabbrica digitale

    Un'iniziativa fatta dalle aziende e per le aziende. Perché è vero che la guida degli otto Competence center previsti dal Piano Industria 4.0 del 2016 fa capo al mondo delle università, ma «i veri protagonisti sono le imprese», spiega Marco Taisch, docente al Politecnico di Milano e presidente di

    – di Giovanna Mancini

    Vanessa Colella, super manager di Citigroup con la passione per l'innovazione

    NEW YORK - Masters a Columbia e Massachusetts Institute of Technology, coronati da un dottorato all'Mit Media Lab. Il passato accademico di Vanessa Colella è di quelli che si fanno notare. Ancor più, però, spiccano le distinzioni professionali: è Chief innovation officer di Citigroup, alla guida di

    – dal nostro inviato Marco Valsania

    Sistema Italia, la pratica della Leadership Adattiva e l'uso consapevole delle tecnologie

    1. Caro Diario, sono stato a Idea Napoli, la tre giorni formativa ideata da Sistema Italia sulla leadership adattiva con il professor Marty Linsky dell'università di Harvard, uno degli ideatori della leadership adattiva e Stefano Zordan, presidente di Sistema Italia, allievo di Marty Linsky e curatore e traduttore dell'edizione italiana del volume sulla pratica della leadership adattiva edito da Franco Angeli. Insieme a loro 40 manager, imprenditori e giovani talenti inviati da aziende e univer...

    – Vincenzo Moretti

1-10 di 2024 risultati