Aziende

Ibm

International Business Machines Corporation, comunemente conosciuta come Ibm o Big Blue, è la più grande azienda informatica del mondo ed anche una delle più antiche. Con un organico di 400 mila dipendenti circa, la società americana opera nel complesso in 170 Paesi e produce microprocessori, supercomputer, server, software per lo sviluppo e la gestione di infrastrutture informatiche.

Fondata nel 1888 ad Endicott, vicino a New York, l’azienda ha assunto l’attuale ragione sociale nel 1911, per volontà di Thomas J. Watson che ha rilevato l’attività di Hermann Hollerith, l’inventore della scheda perforata. Dopo la quotazione alla Borsa di New York, nel 1927 è stata inaugurata la filiale italiana e nel 1995 è nata la divisione software della società. Nel 2004 Ibm Corporation ha ceduto a Lenovo (azienda leader in Cina e sui mercati asiatici attiva nella produzione di PC, Cellulari, server e periferiche) Pc Global, la parte dell'azienda che produce computer desktop e portatili.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Software | IBM | Big Blue | Hermann Hollerith | Thomas J. Watson | Wall Street | Ibm Corporation | New York | International Business Machines Corporation |

Ultime notizie su Ibm

    Segnatevi questo nome: Hyderabad

    La metropoli indiana cresce a ritmi vertiginosi e si candida al ruolo di nuova capitale "tech" del Paese. La prova? Chiedete ad Amazon

    – di Cristina Piotti

    Coronavirus, cosa ci insegnano le crisi del passato

    La crisi causata dal proliferare del coronavirus è sicuramente una crisi per molti versi atipica. Ciononostante vale la pena ricordare che numeri drammatici come quelli visti nelle Borse in questi giorni non sono un caso isolato nella storia economica. In passato le economie mondiali hanno dovuto affrontare diversi periodi duri, in cui i principali indici azionari hanno vissuto ribassi da record contrastati attraverso importanti progetti di politica economica, sia monetaria che fiscale. Questa, ...

    – Orizzonti Politici

    Paola Pisano: "Innovazione digitale di lunga durata"

    Sembra un luogo comune. Per innovare occorre cambiare cultura. «Non mi era chiaro che cosa significasse. Ma l'ho capito qui». La ministra dell'Innovazione, Paola Pisano, è arrivata in un posto dove il potere si confronta quotidianamente con l'impossibile. Per comprendere i primi sei mesi di lavoro della ministra Pisano, occorre riconoscere un filo comune, se esiste, in almeno tre storie sovrapposte e talvolta contrapposte: la campagna elettorale permanente nella quale la politica italiana, e non...

    – Luca De Biase

1-10 di 2111 risultati