Aziende

Hermes

Storica casa di moda francese, Hermes viene fondata nel 1837, a Parigi, dal sellaio Thierry Hermes, che ha l’idea di aprire una bottega per la realizzazione di bardature e finimenti per cavalli. La svolta verso il mondo della moda è avvenuta nel 1920, quando il nipote del fondatore, Emile Maurice Hermes, ha iniziato a produrre vestiti in pelle di daino. Sette anni più tardi viene lanciata una collezione di gioielli ispirati al mondo equestre, mentre è messa in produzione nel 1929 la prima collezione femminile disegnata dalla stilista Lola Prusac. Nel 1949 Hermes ha lanciato l’innovativo sistema di pret a porter su misura, simboleggiato dall'abito da donna Hermeselle in cotone stampato, mentre il primo successo internazionale è arrivato nel 1956, grazie all’attrice Grace Kelly che ha fatto da testimonial per la borsa di cuoio creata dall’azienda francese e che prenderà anche il suo nome. Alla fine degli anni Cinquanta ha preso il via il grande sviluppo industriale del marchio Hermes: vengono create le prime boutique della maison (oggi sono 55 in tutto il mondo) e gli affari vengono allargati anche al settore dei profumi. Oggi del gruppo Hermes fanno parte 14 divisioni di prodotto che si occupano rispettivamente di capi in pelle, foulard, cravatte, abbigliamento da uomo, moda donna, profumi, orologi, scarpe, guanti, smalti, arti decorative, cancelleria, articoli per la casa e gioielleria. Tra questi prodotti, i più noti a livello mondiale sono probabilmente i foulard in seta dalle dimensioni di 90x90 cm sui quali sono stampati motivi di diverso genere.

Quotata alla borsa di Parigi, Hermes è controllata all’80% del capitale dagli eredi del fondatore, ultimo dei quali è oggi il pronipote Jean Louis Dumas Hermes. Stilista di punta della casa di moda per la quale lavorano in tutto il mondo circa 8.000 collaboratori, è il francese Jean Paul Gautier.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Casa di moda | Jean Louis Dumas Hermes | Stilista | Grace Kelly | Lola Prusac | Thierry Hermes | Borsa di Parigi | Jean Paul Gaultier | Emile Maurice Hermes |

Ultime notizie su Hermes

    Buone intenzioni, effetti negativi: migranti e soccorso nel Mediterraneo

    Post a cura di Neos Magazine scritto da Emil Bandoni, studente della laurea magistrale in finanza quantitativa all'Universita? di Torino e Senior Allievo in economia al Collegio Carlo Alberto; ha studiato alla ISEG di Lisbona ed e? attualmente alla KU Leuven -  Politica valutata: Operazioni SAR di iniziativa italiana ed europea nel Mar Mediterraneo Obiettivo: Salvataggio dei migranti in difficolta? nel tentativo di raggiungere l'Europa Impatto (inatteso): aumento delle traversate in ...

    – Econopoly

    Il caso Greensill sembra un film di Nolan ma la colpa non è degli strumenti

    Post di Matteo Tarroni, CEO e co-founder di Workinvoice* e Paolo Cioni, consulente assicurazione crediti ed ex country manager di Euler Hermes - La trama del caso Greensill - l'istituzione finanziaria con sede a Londra e specializzata nel finanziamento delle supply chain, nel cosiddetto "reverse factoring" - è più complicata di un film di Chistopher Nolan, e presenta anche una serie di personaggi memorabili. Lunedì 1° marzo Credit Suisse ha ritirato 10 miliardi di dollari di fondi legati agli a...

    – Econopoly

    L'accordo commerciale tra l'Unione Europea e la Cina, e le implicazioni per l'Italia

    Da lunedì 1 marzo 2021 è entrato in vigore un importante accordo finanziario e commerciale tra i Paesi dell'Unione Europea e la Cina. Si tratta di una intesa che riguarda molte aree dell'attività economica: dalle indicazioni geografiche dei prodotti agli aspetti normativi. Nell'ambito dei Global Talks organizzati dall'Associazione degli Alumni dell'Università Cattolica di Milano, mercoledì 17 marzo 2021 alle ore 12 italiane si svolgerà l'incontro online Le nuove relazioni UE - Cina dopo l'acco...

    – Gabriele Caramellino

    La metamorfosi delle case d'asta: web e lusso allargano il pubblico

    Si spinge sull'acceleratore del digitale con esiti positivi: Sotheby's lancia il By now. Cresce il numero dei bidder in rete, molti i nuovi clienti e più giovani. Hong Kong tiene alto il fatturato

    – di Maria Adelaide Marchesoni e Marilena Pirrelli

1-10 di 366 risultati