Ultime notizie:

Hasbro

    Tex sfida i suoi primi 70 anni: mostra, prequel e parco a tema da 20 milioni

    Sempre in chiave diversificazione si registrano gli accordi con Hasbro Games e quelli con Modiano che hanno portato da un lato alle uscite del Monoply di Tex e del Trivial Pursuit sull’universo bonelliano, dall’altro alle carte da gioco che celebrano il ranger e i suoi pard.

    – di Francesco Prisco

    Dal nuovo e-shop di Disney a Hulk su Amazon: come cambia il gioco dei giocattolai

    L’Action Figures del supereroe verde della Marvel è realizzato da Hasbro. ... Hasbro, il terzo più grande produttore di giocattoli, nonostante i malesseri in Borsa ha chiuso una trimestrale con risultati sopra le attese e da alcuni anni è indicata come il compagnio ideale per la Barbie di Mattel.

    – di Luca Tremolada

    Imparare ad arrivare a fine mese? Ritorna il gioco da tavola «Giorno di Paga»

    Ritorna Giorno di Paga, il gioco da tavolo targato Hasbro che sprona i giocatori a fare business con la consapevolezza di dover arrivare a fine mese. Nato nel 1975 dai creatori dell'intramontabile Monopoly, Giorno di Paga è a tutti gli effetti un gioco da tavolo. A seconda delle carte pescate e

    – di L.Tre.

    Toys "R" Us vende i suoi negozi, spinta dal digitale e Amazon

    New York - Potremmo chiamarlo, letteralmente, un gioco al massacro. E' quello al quale da' il via Toys "R" Us, che ha annunciato la chiusura dei suoi quasi mille negozi statunitensi, fino all'ultimo. Certo il celebre e storico retailer ludico, che fa risalire le proprie origini a un piccolo negozio

    – di Marco Valsania

    Lego perde i pezzi in Europa e Usa ma prepara il rilancio in Cina

    Quando Ole Kirk Kristiansen fonda la sua "fabbrica", nel 1932, a Billund, villaggio contadino nel centro della Danimarca, il nome Lego non c'è ancora. E neanche i mattoncini in plastica. La sua idea è quella di usare il legno e la falegnameria per produrre scale, assi da stiro, sgabelli e i primi

    – di Riccardo Barlaam

    Lego e l'asse con la Cina per lo sviluppo di giochi online

    Lego e Tencent, colosso della tecnologia cinese che tra le altre cose è la proprietaria di WeChat, una sorta di WhatsApp molto avanzato dove fare anche pagamenti in mobilità, hanno siglato un accordo per sviluppare giochi online per la Cina. Il passo è strategico in due direzioni: la prima crescere

    – di Luca Salvioli

    Per il Black friday, Amazon vende 2 milioni di pezzi: rasoi, macchine per caffè e giochi di società

    Sciopero dei dipendenti o web tax, Amazon va per la sua strada e dichiara vendite stellari per il Black friday del 24 novembre. Oltre 2 milioni i prodotti ordinati ad Amazon.it, che offriva 15mila offerte in più di 20 categorie, disponibili su Amazon.it. Durante la giornata di Black Friday dello scorso anno sono stati ordinati oltre 1,1 milioni di prodotti, con una media di più di 12 prodotti al secondo. I tre prodotti più ordinati durante la giornata di Cyber Monday (fino a lunedì 27 novembre...

    – Emanuele Scarci

    Quarant'anni di Star Wars in cifre (e grafici)

    Sul mese non ci sono dubbi: è maggio quello dedicato da ogni fan a "Star Wars", in onore a quello scelto da George Lucas, dal 1977, per atterrare nei cinema con i primi sei capitoli della sua epopea spaziale. Su giorno, invece, e come in ogni mito che si rispetti, le interpretazioni divergono: la maggior parte degli Jedi sul Pianeta - e non è una battuta, visto che dal censimento religioso inglese del 2001, sono centinaia di migliaia quelli che si professano discepoli della Forza -, ebbene, la ...

    – Infodata

    Il ricco mercato delle royalty in Italia

    In Italia il mercato delle royalties relative alle compravendite di licenze e allo sviluppo di prodotti basati su marchi e property affermati a livello internazionale sta registrando un autentico boom. Il fatturato generato dai diritti di cessione dello sfruttamento dei brands è infatti raddoppiato

    – di Natascia Ronchetti

    La nuova generazione di giocattoli «aumentati». Le letteratura e la realtà

    Quelli più avanti sono alla Disney. La loro sezione di ricerca e sviluppo ha realizzato un prototipo dotato di intelligenza artificiale che riconosce gli elementi di un video (organici e inorganici come mucche, auto o gatti) e gli associa il corretto suono (moo, vroom ecc). Alla Disney Research non

1-10 di 59 risultati