Ultime notizie:

Harvard

    Chiara Ferragni, come funzionano le aziende della influencer più famosa d'Italia

    L'era della influencer economy ha creato autentiche star del web. E Chiara Ferragni è la numero uno, tanto in Italia, quanto all'estero. Tanto che la sua macchina imprenditoriale è diventato un case study ad Harvard. Oggi è amministratrice delegata delle sue due società: Serendipity Srl e Tbs Crew

    – di Nicoletta Cottone

    Il magico potere dei broccoli

    Pier Paolo Pandolfi dirige a Boston uno dei più rinomati centri di ricerca sui tumori, il Cancer Research Institute, Beth Israel Deaconess Cancer Center, Harvard Medical School.

    – di Lucio Luzzatto

    «Io, gli Americani e la ricostruzione dell'Iraq distrutto dalla guerra»

    «E' il 2003. Appena arrivato a Baghdad un generale americano che ha fatto il Vietnam mi consiglia di scegliere le stanze ai piani bassi, perché i razzi mirano alle sommità degli edifici. Dormo per due mesi al Rasheed Hotel, otto piani in tutto. Una notte i razzi lo distruggono dal quarto piano in

    – di Paolo Bricco

    Invimit, fondo da 500 milioni per vendere asset di pregio

    Si delineano i contorni della maxi operazione immobiliare che il governo intende realizzare in tempi brevi. Un'operazione che deve portare nelle casse dello Stato 950 milioni di euro quest'anno, mentre nel triennio 2019-21 l'obiettivo è di ricavare dai beni pubblici 1,25 miliardi.

    – di Paola Dezza

    Pazzi per la media company. I brand a caccia di reporter

    Per un brand il futuro talvolta può annidarsi nel passato. Anche quello più lontano. Correva l'anno 1895 e in Illinois John Deere, fondatore dell'omonima azienda produttrice di macchine agricole, mandava in stampa il primo numero di The Furrow. Obiettivo: intercettare l'attenzione degli agricoltori

    – di Giampaolo Colletti

    Sistema Italia, la pratica della Leadership Adattiva e l'uso consapevole delle tecnologie

    1. Caro Diario, sono stato a Idea Napoli, la tre giorni formativa ideata da Sistema Italia sulla leadership adattiva con il professor Marty Linsky dell'università di Harvard, uno degli ideatori della leadership adattiva e Stefano Zordan, presidente di Sistema Italia, allievo di Marty Linsky e curatore e traduttore dell'edizione italiana del volume sulla pratica della leadership adattiva edito da Franco Angeli. Insieme a loro 40 manager, imprenditori e giovani talenti inviati da aziende e univer...

    – Vincenzo Moretti

    Startup in Italia, facciamo come la California! Ecco perché trovare 5 miliardi

    Gli autori di questo post sono Elia Stupka e Nicola Marino. Stupka è senior vice president e direttore generale della divisione Life Sciences di Health Catalyst, società che da qualche mese ha toccato la valutazione di un miliardo di dollari. Marino è laureato presso l'Università Cattolica, laureando in medicina e chirurgia, imprenditore con esperienza di ricerca presso Harvard Medical School -  La California ha staccato il resto del mondo negli ultimi 20 anni grazie a un imbuto largo e generos...

    – Econopoly

    Rifondare l'azienda di famiglia la rende più forte e competitiva

    «Sennonché è facile rendersi conto del fatto che oggi il possesso del capitale, se rende praticamente più facile ottenere e conservare il ruolo d'imprenditore, non è tuttavia essenziale al fine... la funzione imprenditoriale è qualcosa di personale e non qualcosa che è collegato al possesso di una

    – di Bernardo Bertoldi

    Facebook, il monopolio social rischia lo smembramento

    Tra i cofondatori di Facebook, Chris Hughes, classe 1983, è il più atipico rispetto alla narrativa della Silicon Valley. Quando nell'estate del 2006 l'allora ceo di Yahoo!, Terry Siemel, offrì un miliardo di dollari per comprare l'azienda, lui sperava «disperatamente che Mark dicesse di sì» ha

    – di Luca Salvioli

    "Già dal liceo ho affiancato allo studio delle esperienze lavorative e di formazione professionale". La storia di Davide Dattoli

    Dietro a ogni idea o storia di successo c'è un percorso personale e di formazione che troppo spesso non viene raccontato. Questa settimana ho avuto il piacere di intervistare Davide Dattoli, l'unico italiano presente nella classifica "30 under 30", area Tech, di Forbes 2019. Davide ha 28 anni ed è il co-founder e CEO di Talent Garden, la più grande piattaforma fisica in Europa di networking e formazione che oggi conta 23 campus in 8 Paesi, con oltre 3.500 membri. Non vi svelo altro. Andiamo a co...

    – Gloria Chiocci

1-10 di 2580 risultati