Ultime notizie:

Hanna Arendt

    Al Quirinale una mostra sulle leggi razziali del 1938

    Ha aperto i battenti al Quirinale la mostra sulle leggi razziali, a 80 anni dalla loro promulgazione sotto il regime fascista. Una mostra esperienziale - "1938: L'umanità negata. Dalle leggi razziali italiane ad Auschwitz" - che, in sette sale, conduce il visitatore dentro la vita parallela di due

    – di Nicoletta Cottone

    L'ingegnere di Einstein

    Caro Diario, come sai stamattina sono stato all'Università del Sannio per raccontare alle ragazze e ai ragazzi del corso di Automatica del Dipartimento di Ingegneria il lavoro ben fatto e l'uso consapevole delle tecnologie. Nei giorni scorsi avevo rielaborato un articolo che mi ero riproposto di utilizzare come base della discussione, lo puoi leggere qui, però poi mi sono ricordato di una citazione di Albert Einstein sugli ingegneri e grazie al signor Wikiquote l'ho trovata e ho cominciato propr...

    – Vincenzo Moretti

    "Nessuno ha il diritto di obbedire": il concorso di idee porta la luce di Hannah Arendt sul fregio fascista

    Nel 2011 la Provincia autonoma di Bolzano ha indetto un concorso di idee per un intervento di storicizzazione da compiersi sulla facciata del palazzo degli uffici finanziari in piazza Tribunale. Tra i 486 progetti presentati è stato selezionato quello degli artisti gardenesi Arnold Holzknecht e Michele Bernardi con l'installazione illuminata della citazione attribuita alla filosofa Hannah Arendt "nessuno ha il diritto di obbedire". L'affermazione è tratta da un'intervista radiofonica del 1964 f...

    – Barbara Ganz

    Storie di lavoro, di passione e di rispetto

    Caro Diario, questa che puoi leggere di seguito è l'introduzione a Bella Napoli, Storie di lavoro, di passione e di rispetto, edito da Ediesse nel 2011. Come sai, le mie storie di lavoro ben fatto hanno origini lontane negli anni, e insomma di un po' di esse ho raccontato proprio qui e mi faceva piacere condividerle con te, con le nostre lettrici e i nostri lettori. 1. Frequentavo la III° C dell'Istituto Tecnico Industriale "Augusto Righi", indirizzo elettronico, quando la prof. d'italiano com...

    – Vincenzo Moretti

    Cartoline per fermare Hitler

    Uno degli argomenti principali di Adolf Eichmann durante il processo di Gerusalemme era che nessuna voce si fosse levata dall'esterno «per svegliare la sua coscienza». Lo racconta Hanna Arendt, che subito aggiunge: «Questo era esatto?». E però, continua, di tanto in tanto qualche voce aveva pur

    – di Roberto Escobar

    Why! Perché? #BTO2016 Report

    L'IDEA #BTO2016. Una questione di senso L'APPUNTAMENTO Why! #BTO2016 30 Novembre - 1 Dicembre 2016, Fortezza da Basso, Firenze IL PDF Scarica il report in formato .pdf GLI HASHTAG #bto2016 #causalità #collaborazione #competizione #consapevolezza #contesto #cultura #enactment #etica #identità #industria4.0 #lavorobenfatto #organizzazione #propensione #retrospezione #senso #serendipity #significato #startup #talento #tecnologia IL DIARIO 5 Settembre 2016; 10 Settembre 2016; 16 Settembre 2016;...

    – Vincenzo Moretti

    Rossi: «Limiti alle cyber-indagini da fissare per legge»

    Lo sviluppo tecnologico deve andare di pari passo con il «senso del limite», per evitare - scriveva Hanna Arendt nel saggio "Vita activa" - che gli uomini «da creatori diventino appendici dell'apparato tecnologico». Cioè succubi. Il guaio, aggiungeva, è che «la crescita dell'apparato

    – di Donatella Stasio

    Benvenuti nella redazione di Mediapart, dove i giornalisti non hanno paura del potere (e il giornale è in utile)

    «C'est quoi ça? Corruption?». Ci sono persone che in una frase sono capaci di farti capire chi sono. Così, quando allungo lo sguardo e scorgo la bottiglia di champagne infiocchettata di giallo sulla scrivania di Edwy Plenel (nella foto in alto), capisco che da queste parti, nella redazione di Mediapart, siamo lontani anni luce dall'Italia. Si può corrompere un giornalista con una bottiglia di champagne? Per chi ogni giorno combatte la corruzione e il malaffare politico, per chi ha deciso che la ...

    – Angelo Mincuzzi

    Il valore delle cose fatte bene reloaded

    23 Luglio 2017 Caro Diario, in questo articolo ho raccontato perché fare bene una cosa, qualunque sia la cosa da fare, è un valore, un'opportunità, un diritto e un dovere. Perché la possibilità di fare bene una cosa è connessa con la possibilità di fare una cosa bella. Perché per fare bene una cosa bisogna rispettare le leggi del lavoro ben fatto, tenere assieme il pensare e il fare, usare in maniera consapevole le tecnologie, mettere testa (sapere), mani (saper fare) e cuore (passione, impegno...

    – Vincenzo Moretti

    L'«anima» e l'eros di Heidegger

    Donne. Frauenphilosoph, il «filosofo delle donne». Definizione di Martin Heidegger data da Thomas Bernhard, suo grande rivale.

    – GIORGIO DELL'ARTI

1-10 di 23 risultati