Ultime notizie:

Gulag

    Anche noi "vi mandiamo in Siberia", ma quella vera

    Una regione sconfinata, conosciuta più per luoghi comuni che per una lettura aderente alla realtà. Di certo c'è che esattamente come al tempo dei Romanov ancora oggi non si governa la Russia senza governare questo caveau inesauribile: il 70 per cento dei giacimenti russi si trova sotto le nevi siberiane

    – di Anna Zafesova

    L'uomo che sussurra alle renne

    Il viaggio del fotografo franco-armeno Alexis Pazoumian tra gli Eveni: tre mesi di isolamento tra allevamento e pesca in compagnia di Sacha

    – di Maria Luisa Colledani

    Quarantenite acuta

    Dicesi quarantenite acuta la sindrome nevrosica con spunti ossessivi indotta da: cacofonia televisiva, melassa di notizie una uguale all'altra e segregazione domestica, meglio in uno spazio ridotto, ove si scatenino più facilmente insopportabilità, egoismi, egocentrismi. Logica conseguenza, dopo

    L'eccidio di Stalin nel granaio d'Europa

    Morire di fame nel granaio d'Europa è un paradosso, ma quel che successe tra il 1931 e il 1933 in Ucraina fu molto di più: gli storici hanno ricostruito e denunciato - soprattutto a partire dal '91, quando il Paese tornò indipendente - come il regime sovietico mise in atto lo spietato

    – di Eliana Di Caro

    Missione Vietnam: 40 anni fa il salvataggio dei «boat people»

    Il governo Andreotti decide l'invio di tre navi verso il Golfo del Siam: gli incrociatori Vittorio Veneto e Andrea Doria e la nave appoggio Stromboli. Alla fine vengono tratti in salvo 907 profughi. E' la fine di un incubo grazie a uno sforzo collettivo che resta forse un caso unico nella storia d'Italia per modalità e rapidità di esecuzione

    – di Carlo Marroni

    Dalle prigioni del mondo migliaia di spartiti per cantare il dolore e la vita

    Musica in cattività. Musica concentrazionaria. In Europa come nell'Africa coloniale, in Asia, in Australia, Usa, Canada e America Latina. Sono ebrei, cristiani, sinti e rom, baschi, sufi e bahá'í, quaccheri, geovisti, comunisti, disabili, omosessuali, prigionieri civili e militari. Scrivevano su quaderni, carta igienica, telegrammi, oppure tramandavano i motivi e le note a memoria. Il pianista Francesco Lotoro ha raccolto questi straordinari materiali creando un archivio unico al mondo.

    – di Donata Marrazzo

    Tre "dettagli" del memorandum italo-cinese di cui ci siamo dimenticati

    L'articolo è cofirmato da Paolo Corbetta, classe 1992, ha studiato scienze politiche alla Università Statale di Milano e poi International Relations and Security alla Westminster University a Londra. Si occupa di relazioni internazionali e lavora alla stesura di un romanzo. Si è concluso da alcune settimane il viaggio diplomatico che ha portato il presidente cinese Xi Jinping in Italia, dove ha avuto modo di firmare insieme al Presidente del Consiglio Conte un memorandum d'intesa tra la Cina e ...

    – Tortuga

1-10 di 137 risultati