Persone

Guido Rossi

Guido Rossi è stato un giurista e un avvocato italiano. È stato Presidente della Consob e della Telecom, membro del Cda dell’Inter e inoltre ha rivestito il ruolo di commissario straordinario della Federcalcio e di consulente della Fiat. In tribunale ha difeso Cesare Geronzi. E’ morto il 21 agosto 2017 all’età di 86 anni.

Guido Rossi si è laureato in Giurisprudenza a Pavia nel 1953, conseguendo il Master of Laws all'Università di Harvard. Ha intrapreso la carriera accademica insegnando Diritto commerciale e Diritto privato comparato a Pavia, Trieste, Venezia e Milano. Nel 1981 è stato nominato presidente della Consob. Dopo l’elezione a senatore per la Sinistra Indipendente nella X Legislatura (dal 1987 al 1992), ha guidato la Ferfin-Montedison e Telecom Italia. Per una anno Guido Rossi ha tutelato anche gli interessi della banca olandese Abn Amro. Tra la fine degli anni Novanta e i primi anni del Duemila è stato membro del Consiglio di Amministrazione dell'Inter. Nel 2003 ha difeso l’allora presidente di Capitalia Cesare Geronzi, a seguito degli scandali Cirio e Parmalat. Nel 2006 Guido Rossi è diventato commissario straordinario della Federcalcio, per gestire lo scandalo di Calciopoli. Nello stesso anno è stato nominato nuovamente presidente di Telecom Italia, incarico che ha lasciato nel 2007. L’anno successivo è diventato consulente della Fiat, nel tentativo di rilanciare la società in crisi di vendite.

Guido Rossi è autore di diverse pubblicazioni tra cui: Persona giuridica, proprietà e rischio d'impresa; Capitalismo opaco; Il mercato d'azzardo.

Ultimo aggiornamento 22 agosto 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Struttura delle società | Telecom | Consob | Inter | Ferfin-Montedison | Pavia | Harvard | Master | Cesare Geronzi | Abn Amro | Of Laws | Federcalcio | Fiat | Guido Rossi |

Ultime notizie su Guido Rossi

    Tormentis verberare

    Scriveva il compianto Guido Rossi: "Il capitalismo è opaco, la politica evanescente". Ieri. Figurarsi oggi. Sarebbe bene ricordarLo. Qui, nel caldo torrido, con tritoni da Diabulus vaganti nell'etere e ambiguità non tanto enigmatiche, bensì autentici paradossi mefistofelici. Dove scorre tutto e di

    Tremonti: «Troppa consulenza per i big della revisione. Indaghi l'Antitrust Ue»

    L'Antitrust europeo farebbe bene a occuparsi dello strapotere e della posizione dominante dei 4 grandi colossi internazionali della revisione che - avendo esteso a dismisura il loro business anche alla consulenza finanziaria e industriale, legale e fiscale - minano la concorrenza. Spiazzando le

    – di Alessandro Graziani

    Capello: "Scudetto 2006? Comico assegnarlo all'Inter. Razzismo? Ecco la mia idea"

    Sta facendo discutere, ormai da vari giorni, la decisione da parte della Juventus di presentare ricorso al Collegio di Garanzia del CONI sullo scudetto 2006, assegnato all'Inter ma mai 'lasciato' dai bianconeri, puniti quell'anno nello scandalo Calciopoli. Ne ha parlato anche Capello che non ha

    – a cura di Datasport

    Il banchiere Vitale: «Inge Feltrinelli, anima dell'azienda e di Milano»

    «Inge Feltrinelli è stata una donna di cultura e di società che ha saputo dare un'anima alla casa editrice. I primi due elementi potevano essere naturali, quasi scontati. Il terzo elemento non lo era. Quest'anima è la sua maggiore eredità. Per la casa editrice e per la sua famiglia, per la nostra

    – di Paolo Bricco

    L'incredibile ritorno in auge del settore pubblico: dobbiamo crederci davvero?

    L'autore di questo post è l'avvocato Matteo Bonelli. Si occupa di societario e contrattualistica commerciale - All'improvviso il settore pubblico sembra essere tornato di moda: da negletto e denigrato per decenni, ci viene oggi riproposto come panacea del mercato. Così assistiamo stupiti al rilancio di idee che fino poco tempo fa sarebbero sembrate assurde: dal mantenimento del controllo pubblico di Montepaschi, Alitalia e forse anche Ilva, alla nazionalizzazione di Autostrade. Strano a dirsi,...

    – Econopoly

    Conti: «Una rete tlc unica è nell'interesse dell'Italia»

    Lavorava in Montedison e aveva appena chiuso l'accordo per la cessione di Himont alla Shell. Il presidente Guido Rossi e l'ad Enrico Bondi chiesero a Fulvio Conti di accompagnarli in Mediobanca perché si doveva illustrare l'operazione a Enrico Cuccia. L'anziano banchiere - che era ancora il

    – di Antonella Olivieri

    Nazionale, Gentile: "Di Biagio non merita la panchina dell'Italia"

    Claudio Gentile esce allo scoperto ed 'esonera' il nuovo ct della Nazionale italiana Gigi Di Biagio. L'ex allenatore dell'Under-21 campione d'Europa 2004 ha dichiarato ai microfoni di Radio Sportiva tutte le sue perplessità sulla scelta di affidare l'Italia all'allenatore romano: "Se uno vince e

    – a cura di Datasport

    Da Prodi e Rovati, oltre un decennio di progetti sulla carta

    Il termine ricorrente era quello usuale dei piani finanziari elaborati dalle banche d'affari e dai consulenti quando si vuole "creare valore", un po' a tavolino: spin-off. Lo scorporo della rete Telecom, un tema che qualche volta era spuntato nel dibattitto economico specie dopo quello che aveva

    – di Carlo Marroni

1-10 di 539 risultati