Ultime notizie:

Greta Garbo

    Ferragamo: rimbalzo firmato da Cina e Corea

    Salvatore, nato nel 1898 e undicesimo figlio di una famiglia povera dell'Irpinia, a 17 anni partì per l'America senza soldi e, grazie alle abilità di ciabattino che aveva appreso nel paese di origine e alla creatività spinta, diventò in pochi anni il calzolaio delle dive di Hollywood, da Marylin Monroe a Greta Garbo: tutte volevano le sue scarpe belle, sofisticate e comode, frutto degli studi sull'anatomia del piede, uniti agli studi di matematica e ingegneria chimica, fatti...

    – di Silvia Pieraccini

    La storia di Salvatore Ferragamo diventa un podcast e invade le piattaforme

    La storia di Salvatore Ferragamo, fondatore della maison del lusso, assomiglia davvero a quella delle favole: nato nel 1898, undicesimo figlio di una famiglia povera dell'Irpina, a 17 anni partì per cercare fortuna in America e, grazie alle abilità di ciabattino che aveva imparato nel paese d'origine (Bonito) e alla creatività spinta, diventò in pochi anni il calzolaio delle dive di Hollywood, da Marylin Monroe a Greta Garbo: un pioniere della ricerca sull'anatomia del piede per fare scarpe...

    – di Silvia Pieraccini

    Salvatore Ferragamo ottiene il Silver SI Rating, riservato ai «campioni» di sostenibilità sociale e ambientale

    Un libro in cui Salvatore Ferragamo si racconta in prima persona, ripercorrendo l'avventura della sua vita: da apprendista ciabattino a Bonito, piccolo paese in provincia di Avellino, a calzolaio delle stelle di Hollywood (le sue calzature vestirono, tra le altre celebrità, Marilyn Monroe, Audrey Hepburn, Sofia Loren e Greta Garbo), dalla lavorazione artigianale fino all'ascesa imprenditoriale.

    – di Giulia Crivelli

    Tensione Unesco-Turchia per la trasformazione di Santa Sofia in moschea

    Con la caduta dell'Impero Romano d'Oriente e la presa di Costantinopoli per mano dei turchi ottomani guidati dal sultano Maometto II, la cattedrale venne trasformata in una moschea innalzata alla Divina Sapienza e così rimase fino al 1934.

    – di Giuditta Giardini

    Mediterraneo, un mare di religioni

    A Gian Luigi Rondi (scomparso nel settembre 2016), per molti anni riferimento della critica cinematografica, fu chiesto in un'intervista quale interpretazione amasse ricordare di Greta Garbo. Replicò semplicemente: "Tutte".

    – di Armando Torno

1-10 di 96 risultati