Ultime notizie:

Grandi

    Covid-19, i limiti e la comprensione dei dati che ogni giorno comunica la Protezione civile

    I dati del tardo pomeriggio sull'epidemia di COVID-19 sono diventati una specie di rituale laico. Per interpretarli correttamente dobbiamo però tenere a mente che già in tempi normali raccogliere informazioni da fonti diverse a un ritmo così sostenuto, metterle insieme in forma sistematica e senza errori non è per nulla facile. Le difficoltà si moltiplicano poi in una situazione di grave crisi come quella in cui ci troviamo. Prendiamo il dato più diffuso, su cui un po' tutti si prestano a divin...

    – Infodata

    La città degli uomini d'oggi

    Tra l'azione di voltare le spalle al destino e quella di munirsi di calce mattoni - tra l'alveare e il cubo, sarebbe da dire, fra l'apocalisse e l'utopia - fanno da spartiacque gli scaffali disertati di un centro commerciale, i corridoi vuoti, i parcheggi deserti

    – di Giuseppe Lupo

    Il paesaggio del cuore

    Terremoti, alluvioni, degrado. Il nostro Paese si scopre sempre più fragile. Così aumentano i casi di aziende e privati che, sposando una forma molto concreta di filantropia, si sostituiscono alla mano pubblica. Come un pronto soccorso per l'Italia. E forse anche per la salute del pianeta

    – di Serena Uccello

    Segnatevi questo nome: Hyderabad

    Il nomignolo di "Cyberabad" – che identifica il centro tecnologico nell'area nord-occidentale di Hyderabad – è stato vinto sul campo, complice la presenza dei più grandi player del settore, come Google, Oracle, Facebook, IBM, Wipro e Microsoft, il cui amministratore delegato, Satya Nadella, è originario proprio di questa città.

    – di Cristina Piotti

    Raccontare buone storie è l'unica cosa che conta

    In quel periodo Hollywood puntava sulla tecnologia, sui grandi effetti speciali, ma non era il mio mondo. ... Girando insieme diventammo grandi amici». ... Ho sempre avuto bisogno di grandi spazi aperti, sono sempre stati una fonte di ispirazione essenziale per me.

    – di Alessandra Mattanza

    Tutti a casa. Dove vivono gli "isolati" nel mondo? Ecco i luoghi dove non arrivano le strade

    Si tratta di luoghi dove l'incidenza di questo genere di isolamento non arriva al livello estremo di alcune parti dell'Africa, ma talmente popolate che comunque anche "soltanto" il 20-25% della popolazione rurale priva di strade porta il totale delle due a quasi 400 milioni di persone con grandi difficoltà a restare in contatto con le altre.

    – Infodata

    Se l'emergenza virus costringe a una dolorosa selezione

    Quando Singer si trasferì dall'Australia negli Stati Uniti, nel 1999 per occupare la cattedra di Bioetica all'Università di Princeton, ci furono furiose manifestazioni di protesta; centinaia di disabili in carrozzina bloccarono il suo arrivo in aula il giorno dell'insediamento, al grido di "nessuno deve dimostrare di essere una persona", molti ex-studenti e grandi aziende minacciarono di ritirare i loro finanziamenti all'università, il Wall Street Journal lo definì il...

    – di Vittorio Pelligra

1-10 di 92459 risultati