Ultime notizie:

Governo Rutte

    L'Europa e la pandemia influenzale - Lettera dall'Olanda agli amici italiani

    La terribile crisi di queste settimane ha un doppio versante, sanitario ed economico. Su quest'ultimo fronte, non si produce e non si consuma. I governi sono di fronte a una drastica alternativa: accettare il destino, lasciando fallire le imprese più deboli, ma contribuendo così a una grave riduzione della capacità produttiva, difficile da recuperare in breve tempo. Oppure sospendere l'attività economica, chiedendo nel frattempo alla mano pubblica di prendere il testimone. Così stanno facendo la...

    – Beda Romano

    «Salari più alti in Olanda o niente taglio delle tasse per le multinazionali»

    Aumento dei salari in cambio del taglio delle imposte sulle società. Il primo ministro olandese Mark Rutte minaccia di bloccare la riduzione dal 25% al 20,5% dell'imposta sulle società entro il 2021 se le multinazionali presenti nei Paesi Bassi non aumenteranno i salari dei lavoratori.Le imposte

    – di Roberto Galullo e Angelo Mincuzzi

    Olanda, la strada di Rutte è subito in salita

    AMSTERDAM - Il giorno dopo la nottata elettorale è quello dei primi bilanci, dei sospiri di sollievo, degli interrogativi sul possibile nuovo governo olandese, la cui formazione si annuncia laboriosa. «Non è stata la rivoluzione populista che Geert Wilders sperava», spiega Claes de Vreese,

    – dall'inviato Michele Pignatelli

    La via stretta per correggere l'errore

    L'economia è globalizzata, il Doha Round è morto insieme alle intese commerciali multilaterali, ormai dovunque sostituite in modo sistematico dai grandi accordi regionali bilaterali.Dopo aver battuto con convinzione questa nuova strada, come gli Stati Uniti, incredibile ma vero ora l'Europa innesta

    – Adriana Cerretelli

    Il veleno olandese nel futuro dell'euro

    L'antieuropeismo in Europa sembra diventato una strada senza ritorno. Ogni volta che si tiene un referendum popolare, i paesi cambiano, l'affluenza alle urne varia come i quesiti ma la risposta è sempre una sola: no. E' successo in Grecia l'estate scorsa, in Danimarca in dicembre e ora in Olanda.

    – Adriana Cerretelli

    Dal «no» olandese nuove incertezze politiche per l'intera Ue

    BRUXELLES - Il No olandese all'accordo di associazione con l'Ucraina nel referendum che si è svolto ieri nei Paesi Bassi comporta nuove drammatiche incertezze politiche e giuridiche per l'intera Unione europea, non solo per l'Olanda. Il governo olandese ha sottolineato che, da un punto di vista

    – Beda Romano

    In Olanda un referendum che spaventa la Ue

    Non sarà un referendum della portata di quello del 2005, con cui gli olandesi bocciarono la nuova Costituzione europea. Anche quello di oggi sull'accordo di associazione Ue-Ucraina rischia però di dare una spallata all'Europa.

    – di Michele Pignatelli

1-10 di 15 risultati