Aziende

Google

Il nome del sito più visitato del mondo è nato da un numero, googol, coniato nel 1938 dal matematico americano Edward Kasner: indica il numero 1 seguito da cento zeri. Grandezza che ai fondatori del motore di ricerca, Larry Page e Sergey Brin, sembrò indicare bene la vastità del web. Un dominio con quel nome però era già stato assegnato, così ripiegarono su google: che ormai in inglese è anche diventato un verbo, to google, fare una ricerca sul web.

Google fa parte della struttura societaria Alphabet creata da Page e Brin nel 2015.

Google è tra le società con il marchio di maggiore valore al mondo (classifica Brand Finance Global 2017) e con Alphabet ha raggiunto una capitalizzazione di Borsa che ha superato i 600 miliardi di dollari (seconda al mondo dopo Apple).

Ultimo aggiornamento 16 giugno 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Internet | Edward Kasner | Larry Page | Sergey Brin |

Ultime notizie su Google

    RetailTune, la startup italiana che collega gli utenti del web al negozio fisico

    RetailTune, come spiega al Sole24Ore il Ceo e Founder della società Claudio Agazzi, «intercetta l'utente che entra in contatto con il brand sul sito, sullo store locator, sulle piattaforme quali Google My Business, Facebook, Bing, WeChat, Baidoo e... Google stesso si è accorto di questo dato e sta investendo pesantemente in soluzioni Drive to Store dedicate come lo Show Case, la Gallery Extention e soprattutto lo Store Visit. ...una campagna Google.

    – di Biagio Simonetta

    Radio 24 lancia la Action Google Home

    La diretta, l'ultima edizione del GR e i podcast sono presenti nei dispositivi Google Home Italia con la propria Action "Radio 24", pensata per offrire agli utenti l'informazione di qualità dell'emittente del Gruppo 24 ORE. Basta rivolgere all'Assistente Google domande quali "Chiedi a Radio 24 di ascoltare la radio" oppure "Chiedi a Radio 24 di ascoltare la diretta" o ancora "Chiedi a Radio 24 di ascoltare il giornale radio" e molte altre, per...

    «Il pagamento è un prodotto di lusso ed è una fortuna per il fintech»

    Facebook, Google, Apple con sempre maggiore fiducia stanno cercando di intercettare il business dei pagamenti online mettendosi al centro delle transazioni. «Mi chiedono spesso se alla fine non saremo noi disintermediati, magari proprio da Google e Apple. ... I nostri terminali sono compatibili con tutte le carte di credito e debito, Apple Pay e Google Pay.

    – di Luca Tremolada

    Non solo FaceApp, tutti i buchi nella privacy delle nostre foto

    Ma domandiamoci cosa sarebbe successo se l'app fosse stata cinese, probabilmente l'america di Trump sarebbe scesa sul pieda di guerra bandendo a vita l'applicazione dagli App store delle californiani di Google e Apple. ... Tra l'altro se è vero che Amazon (AWS) e Google sono fornitori di Wireless Lab allora le nostre fotofrafie potrebbero anche non essere conservate direttamente su server russi ma girare su più macchine. ...fotografiche, da Google foto a Instagram, che...

    – di Luca Tremolada

    Google, il miliardario Thiel accusa di tradimento pro-Cina. Trump promette di indagare

    Nel mirino di Trump è finita così una delle rivali Internet di Facebook - Google - accusata proprio da Thiel di amicizie troppe strette con il governo cinese. ... Un tweet non ha lasciato dubbi nelle ultime ore sulle intenzioni presidenziali: «Il miliardario e investitore tech Peter Thiel crede che Google debba essere indagata per tradimento - si legge nell'esternazione online -. ... Google ha immediatamente smentito: «Non lavoriamo per la Cina», ha fatto sapere in un secco comunicato.

    – di Marco Valsania

    Raccolta record da 330 milioni di euro per l'unicorno SumUp

    SumUp, azienda europea attiva nel fintech ha annunciato oggi un aumento di capitale di 330 milioni di euro da parte di Bain Capital Credit, Goldman Sachs Private Capital, HPS Investment Partners e TPG Sixth Street Partners. La società utilizzerà il capitale per accelerare la sua crescita e

    – di L.Tre.

    Ricavi dall'ex datore? Ok al forfait se non prevalgono sui redditi «autonomi»

    Il quesito. Nel 2019 un soggetto ha partita Iva autonoma e un lavoro dipendente. Con la partita Iva fattura prevalentemente a un ex datore di lavoro (rapporto concluso nel 2018). La verifica della prevalenza dei ricavi conseguiti viene fatta considerando solo i redditi da lavoro autonomo o la somma

    – di Cristina Odorizzi

1-10 di 12276 risultati