Ultime notizie:

Giuseppe Maria Pignataro

    Due proposte per riequilibrare il debito

    Lo si può definire il "grande paradosso italiano". Quello di un paese che registra in Europa la migliore performance di bilancio degli ultimi otto anni (si guardi all'avanzo primario) e la peggiore performance economica. Un'occhiata alle serie storiche ci può aiutare. Tra il 1861 e il 2013 - scrive

    – di Dino Pesole

    Senza la crescita Governo «debole»

    RISULTATI IN LINEA CON LA UE - Fissare tre punti cruciali: poche illusioni sull'aiuto europeo, ristrutturare il settore pubblico e ridurre la pressione fiscale

    La Commissione parlamentare sul ciclo dei rifiuti litiga sul capitolo dedicato all'onorevole Nicola Cosentino: ecco il testo depositato

    La Commissione parlamentare sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti presieduta da Gaetano Pecorella, due giorni fa ha depositato la relazione finale sulla Campania (si vedano i post nell'archivio di questo blog del 23 e 24 gennaio e l'articolo scritto sul sito del Sole-24 Ore). Tre anni di ricerche, audizioni e studi per presentare un prodotto finale (circa 800 pagine) quanto più condiviso possibile da parte di tutte le forze politiche. A quanto risulta a chi scrive uno dei momenti...

    – Roberto Galullo

    Giornali antimafia: "penne" minacciate da criminalità organizzata e sortite di politici e pm

    Non si può certo dire che gli ultimi giorni siano stati tranquilli per i colleghi e per i media che denunciano gli affari sporchi della criminalità organizzata. Secondo quanto ha scritto tre giorni fa Rosa Parchi su www.pignatoronews.myblog.it il giornalista di Pignataro Maggiore (Caserta) Enzo Palmesano (Corriere di Caserta) doveva essere ucciso. Il 30 settembre 2011 lo avrebbe detto il collaboratore di giustizia Giuseppe Pettrone, al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nel corso processo a ...

    – Roberto Galullo

    In Sicilia 007 tra Spatuzza, Mori e arresti. In Calabria no: ci vogliono i Ris per far luce ma nessuno lo sa

    Cari amici quel che ho scritto - sul Sole-24 Ore e su questo blog (si veda in qrchivio) - a proposito degli strani pentimenti a raffica in Calabria non è piaciuto a più di un manovratore di Stato. E voi sapete che non bisogna disturbare il manovratore e le sue manovelle, sia esso magistrato, politico, finanziere, imprenditore, giornalista o papavero di questa scassata Repubblica. Avere dubbi in questa Italia dove tutti hanno certezze "muscolari" non è ammissibile. Scrivere poi che la raffica di ...

    – Roberto Galullo