Ultime notizie:

Giuseppe De Stefano

    Giorgio De Stefano, la 'ndrangheta delle "immaginette" e la creazione dei "segreti" tra i mammasantissima

    Amati lettori di questo umile e umido blog, da alcuni giorni racconto i contenuti dell'ordinanza emessa il 7 agosto a carico di Paolo Romeo (già condannato con sentenza passato in giudicato per concorso esterno in associazione mafiosa) dopo il rinvio disposto dalla Cassazione. La sezione del Riesame del tribunale di Reggio Calabria - presidente Tiziana Drago, Erica Passalalpi e il giudice relatore Angela Giunta - ha stabilito che ci sono tutti gli elementi per «affermare l'esistenza dell'autonom...

    – Roberto Galullo

    La mafia (in)visibile/6 Il consorzio tra mafie nasce a Milano e la cosca De Stefano gioca alla pari con i più forti

    Se avete letto ciò che scritto nelle ultime due settimane sapete che sto analizzando l'udienza a Reggio Calabria del 28 novembre 2016 nella quale il pm Giuseppe Lombardo ha interrogato il pentito Nino Fiume nell'ambito del processo Breakfast. Sapete che Fiume ha parlato di intoccabili, riservati e invisibili di 'ndrangheta, mettendo straordinariamente in luce il dominio della cosca De Stefano dopo la seconda guerra di mafia a Reggio Calabria e fino agli inizi degli anni Duemila, quando poi, pen...

    – Roberto Galullo

    Mafia (in)visibile/4 Banca dei favori della 'ndrangheta: tu dai un riservato a me che poi io do un invisibile a te - Le persone "perbene"

    Cari amici di questo umile e umido blog, dalla scorsa settimana ho ricominciato a scrivere di un mio vecchio pallino così sintetizzabile: le mafie oltre le coppole e le lupare, i santini e le apecar. O se preferite: l'evoluzione costante e continua dei sistemi criminali che su quei riti si poggiano grazie a fondamenta solide ma che si elevano e innalzano ben oltre quella miserabile potenza di violenza e sangue. Sapete altresì che - grazie all'indagine Gotha della Procura di Reggio Calabria che ...

    – Roberto Galullo

    La mafia (in)visibile/2 Anche gli imprenditori hanno voluto la pace dopo la guerra di mafia - Tra loro gli "intoccabili"

    Adorati lettori di questo umile e umido blog, da inizio settimana mi sono rituffato nella mafia calabrese popolata di quei soggetti riservati e invisibili che assicurano alla base 'ndranghetista non solo successi e consenso (sociale e politico) ma anche, purtroppo, una lunga evoluzione in vita.  Nel servizio di ieri (al quale rimando con i link a fondo pagina) abbiamo cominciato ad analizzare la straordinaria udienza tenuta il il 28 novembre 2016 da Nino Fiume, culo e camicia con l'onnipotente c...

    – Roberto Galullo

    Mammasantissima/7 Il "sindaco" di Reggio Calabria Pasquale Condello e il «cane da mandria» Peppe Scopelliti

    Cari e amati lettori di questo umile e umido blog, dalla scorsa settimana scrivo dell'indagine Mammasantissima della Procura di Reggio Calabria (ma molto ne ho già scritto sul Sole-24 Ore). Per questo rimando ai link a fondo pagina. Oggi cambio ancora registro e ritorno al fosco quadro che la Procura dipinge sulla cappa che da sempre offusca Reggio e la Calabria. Debbo essere sincero: ora comincia ad essere un po' più chiara anche la sceneggiata del "supremo" Pasquale Condello che il 13 aprile...

    – Roberto Galullo

    Indagine Mammasantissima/4 Riina e Madonia capimafia mondiali prima delle stragi del '92 - Le scarpe di Messina e De Stefano

    Cari e amati lettori di questo umile e umido blog, da martedì sto scrivendo dell'indagine Mammasantissima della Procura di Reggio Calabria (ma molto ne ho già scritto sul Sole-24 Ore). Come spiegavo nei giorni scorsi (rimando al link a fondo pagina) per capire a fondo questa indagine e tutte le sue variegate sfaccettature, una più importante dell'altra, bisogna riannodare il filo della storia e ripartire dal 4 dicembre 1992 e da una storica deposizione in Commissione parlamentare antimafia del ...

    – Roberto Galullo

    Reggio Calabria/ 4 Il caffè è amaro e l'acqua (quando c'è) è più salata: una città alla frutta

    Amati lettori di questo umile e umido blog, da due giorni scrivo dell'operazione con la quale, la scorsa settimana, i finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria (agli ordini del colonnello Alessandro Barbera), hanno sequestrato prima, e confiscato poi, un patrimonio mobiliare, immobiliare e societario, per un valore di circa 10 milioni, nei confronti dei Lavilla (il padre Giuseppe e i figli Antonio e Maurizio), noti imprenditori reggini ritenuti da investigatori e inquirenti organici ...

    – Roberto Galullo

    Reggio Calabria/ 3 Scarpe, giochi, casa e caffè: chi è contiguo alla cosca De Stefano-Tegano veste, svaga, dà un tetto e ristora la città

    Amati lettori di questo umile e umido blog, da due giorni scrivo dell'operazione con la quale, la scorsa settimana, i finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria (agli ordini del colonnello Alessandro Barbera), hanno sequestrato prima, e confiscato poi, un patrimonio mobiliare, immobiliare e societario, per un valore di circa 10 milioni, nei confronti dei Lavilla (il padre Giuseppe e i figli Antonio e Maurizio), noti imprenditori reggini. Per i due articoli scritti finora rimando ai l...

    – Roberto Galullo

    Giuseppe De Stefano: «Dottore Lombardo, Reggio Calabria cammina sulle nostre scarpe!»

    Cari e amati lettori di questo umile e umido blog, sabato scorso, 4 luglio, a pochi minuti di distanza dalla conclusione, vi ho dato conto di alcuni spaccati del convegno "Ndrangheta e poteri criminali - Le ramificazioni della mafia calabrese a livello globale". Un convegno organizzato a Reggio Calabria dall'Associazione culturale Falcone e Borsellino, patrocinata dal Comune e dalla provincia di Reggio Calabria. Per leggere quanto ho scritto (a proposito dei passi che mancano per riscrivere la s...

    – Roberto Galullo

1-10 di 33 risultati