Ultime notizie:

Giuseppe Cava

    I «caporali» nei centri di accoglienza calabresi

    Dovevano accogliere i rifugiati e invece li sfruttavano mandandoli a lavorare nei campi e - come se non bastasse - incassavano i 35 euro pro capite al giorno che lo Stato riconosce per ognuno di loro. Già, perché invece di dormire in due centri di accoglienza calabresi nella Sila, i migranti

    – di Roberto Galullo