Ultime notizie:

Giulio Busi

    Notte limacciosa del risentimento

    Il compasso delle ore si allarga, l'alba si fa attendere. Quando verrà? Per quanto una notte possa essere soffocante, cupa, prima o poi la luce del giorno la redime, l'annulla, la ristora. Ma se le tenebre sono nell'anima, chi sa affrettare il mattino? E se restassero per sempre, se una vita intera

    – di Giulio Busi

    Per la Cappella Sistina Michelangelo gettò a mare l'«opera» di Bramante

    L'ha detto e ripetuto: il pittore non è il suo mestiere. Il sepolcro in marmo per papa Giulio II lo farà molto volentieri. Un'opera grandiosa, mai vista prima, a cui lavorare per anni e anni. Ma la Cappella, con il soffitto altissimo, ottocento metri quadri di colore e le figure in scorcio - di

    – di Giulio Busi

    Esistenze di colpo ferme

    Le dita si muovono veloci, sapienti. Il fondo è già quasi finito. I vimini, ben stretti gli uni agli altri, reggeranno un grande peso. Ora vanno cominciati i fianchi, finché, salendo, non si arriverà al bordo. Qualcosa, qualcuno s'intromette. Il lavoro s'interrompe a metà, quando ancora è troppo

    – di Giulio Busi

    Tutto è nuovo e antico nello Stato di Israele

    Il 14 maggio 1948, alla proclamazione dello Stato d'Israele, tutto sembra cominciare. E di fatto, inizia una costruzione nuova, un progetto che si sbilancia nel futuro. Alle spalle vi sono le macerie e la morte. La diaspora europea ha appena vissuto la sua ora più tragica. Un'ora che è durata anni,

    – di Giulio Busi

    Non dimenticare il Giusto

    Molti mestieri cambiano, si adeguano, si rinnovano. Chi potrebbe vantarsi di usare la tecnica e gli strumenti di 2500 anni fa? Forse non c'è tanto da gloriarsene, ma uno storico lavora sempre allo stesso modo, con un solo attrezzo. Il suo scalpello sono le domande. E il martello, altre domande, che

    – di Giulio Busi

    Liliana Segre senatrice a vita, preziosa luce sulla Shoah

    La storia, quella cattiva, taglia, separa, strappa. Spezza le vite, disperde le famiglie, piega le speranze. A capirla, e a saperla ricordare, la storia può anche aiutare a distinguere. «Ho dovuto diventare vecchia per accettare di vedere le cose che mi erano capitate sotto gli occhi e che mi ero

    – di Giulio Busi

    Moshe e la repubblica degli orfani

    Una foto sbiadita, lontana nel tempo, vicina nell'immaginazione. David Kleiner, il padre, ha cappello e caffettano, come s'usava allora per tradizione tra gli ebrei dell'Europa orientale. La lunga barba, le spalle un po' curve, l'aria stanca e rassegnata. La madre tiene la schiena dritta, i begli

    – di Giulio Busi

    Il giovane Medici infilzato dai Pazzi

    Alla fine, ha naturalmente vinto lui. Il bel Giuliano, chi sennò? E se l'è pure meritato. Ben saldo in sella, coraggioso, con quel suo fisico aitante, il più giovane dei due Medici sembra avere il mondo in mano. Per una volta, è riuscito a rubare la scena al fratello Lorenzo - più anziano, più

    – di Giulio Busi

1-10 di 137 risultati