Ultime notizie:

Giuliano Matteucci

    Firenze, la Biennale di antiquariato vende senza strafare

    Come è andata la Biennale di Firenze? La manifestazione diretta da Fabrizio Moretti si conferma come unico appuntamento italiano per l'arte antica, in particolare quella italiana. Resta da capire se gli affari si sono conclusi prima della mostra, durante una delle cene per collezionisti organizzate

    – di Roberta Olcese

    Un archivio per gli Italiens de Paris

    Su solide basi, fondendo le rispettive esperienze, l'Istituto Matteucci e la Fondazione Enrico Piceni hanno congiuntamente dato vita agli Archivi Boldini-De Nittis-Zandomeneghi che con le sedi di Milano e Viareggio, rappresentano un punto di riferimento per quanti - studiosi, musei, collezionisti,

    – di Marilena Pirrelli

    I «Cavaglieri» del Novecento

    Il Novecento italiano è il protagonista assoluto dell'estate ampezzana, sempre ricca di mostre d'arte molto colte e poco modaiole. Ad esempio Le Muse Gallerie d'Arte di Cortina (piazza Silvestro Franceschini 6; www.sba.it) - che si avvalgono dell'esperienza di Giuliano Matteucci - propongono fino

    – di Marina Mojana

    I quadri Piceni e Borgiotti

    Questa rassegna dal fascino straordinario, una parata di opere poco viste tra cui non pochi capolavori, riesce a rievocare un momento magico della storia del collezionismo, quando Milano è stata negli anni immediatamente precedenti la seconda guerra e nella esaltante stagione della successiva

    – Fernando Mazzocca

    La luce marina di Moses Levy

    Allestita con grande fascino negli spazi evocativi della Villa Liberty che ospita il Centro Matteucci per l'Arte Moderna, questa rassegna formata da

    – Fernando Mazzocca

    Gallerie tra le montagne

    di Marina Mojana Una valida alternativa a ferrate e camminate nei boschi sono le passeggiate ad alta quota nei luoghi deputati all'arte. A Cortina si può

    – Marina Mojana

    Borrani esposto in piena luce

    L'Istituto Matteucci continua la sua attività di rassegne d'approfondimento dedicate alla pittura dei Macchiaioli: il caso di un maestro sottovalutato

    – Fernando Mazzocca

    Tra i colori di Toscana

    «Fate qualcosa in arte che urti noi vecchi» diceva Giovanni Fattori ai suoi allievi più promettenti quali Adolfo e Lodovico Tommasi, Eugenio Cecconi, Ulvi Liegi, Plinio Nomellini, Oscar Ghiglia. La lezione del celebre macchiaiolo livornese doveva cedere il passo alle soluzioni sperimentali delle

1-10 di 16 risultati