Ultime notizie:

Giuliano Amato

    Patrimoniale: tra casa, conti correnti, auto e tv un'opzione italiana che non tramonta mai

    Ma vent’anni prima era stato il governo di Giuliano Amato, nel pieno di un’analoga crisi, a varare nel 1992 non solo il prelievo del 6 per mille sui conti correnti (rimasto ormai nella memoria come l’archetipo di ogni patrimoniale) ma anche la patrimoniale sulle imprese, un’imposta sui beni di lusso, e anche la nonna dell’attuale Imu, ossia l’Isi, imposta straordinaria sugli immobili.

    – di Mauro Meazza

    Il macigno delle baby pensioni: 7,5 miliardi, costano più di «quota 100»

    Una misura introdotta nel 1973 dal Governo guidato dal democristiano Mariano Rumor e che ha resistito quasi vent’anni, visto che fu abolita da Giuliano Amato nel 1992 e che ha consentito il ritiro anche a persone che in virtù dei pochi contributi di richiesti avevano meno di 30 anni di età.

    – di Francesca Barbieri

    Un ddl concretezza per la PA: l'eterno ritorno dei "nuclei" e dei "piani"

    Era il febbraio del 1993, il Presidente del Consiglio era Giuliano Amato, al Tesoro -che inglobava il dipartimento della funzione pubblica- c'era Piero Barucci e tra i sottosegretari il futuro ministro Maurizio Sacconi. ... Al Governo c'era nuovamente Amato, alla Funzione Pubblica Franco Bassanini.

    – Francesco Bruno

    La Costituzione «brilla» a Rebibbia: 10 giudici a confronto con i detenuti

    Giuliano Amato ha rincarato: «E' inammissibile che si muoia in carcere perché non si ricevono cure adeguate. ... Con Roberto che invocava spiegazioni sulla ratio dell’interdizione perpetua del diritto di voto, Amato è stato netto: «Varrebbe la pena che gli organi politici se ne occupassero.

    – di Manuela Perrone

    Pensioni, quota 100: 5 lavoratori per ogni nuova anzianità

    Quasi vent’anni dopo Giuliano Amato, nell’urgenza della più grave crisi valutaria, bloccò per tutto il 1993 le pensioni di anzianità e elevò a regime i requisiti di vecchiaia a 65 anni per gli uomini e a 60 anni per le donne.

    – di Davide Colombo e Marco Rogari

    Consiglio di Stato, Patroni Griffi designato presidente

    ...e secondo governo Amato) e Franco Frattini (Governo Berlusconi). E' stato inoltre Capo di Gabinetto del Ministro per le Riforme Istituzionali Giuliano Amato, nel Governo Prodi, capo di gabinetto della Funzione pubblica con il Ministro Renato Brunetta (quarto governo Berlusconi) e capo del Dipartimento affari...

    – di Redazione Roma

    Con i sottosegretari il Governo Conte sale a quota 64, uno in più di Renzi

    Con i 39 sottosegretari e 6 viceministrinominati ieri, il Governo Conte sale a quota 64 (escluso il premier stesso). La pattuglia, infatti, va ad aggiungersi ai 18 ministri e al sottosegretario alla presidenza Giancarlo Giorgetti, già scelti due settimane fa. Niente a che vedere con il record del

    – di Andrea Marini

    Da Previti a Savona, tutte le volte che il Colle ha stoppato la nomina di un ministro

    Il «no» di Mattarella a Paolo Savona a ministro dell'Economia non è senza precedenti. Esistono infatti vari episodi nei quali il Quirinale ha rivendicato con forza le sue prerogative, "costringendo" al passo indietro premier incaricati su alcuni ministri. Dal caso Previti fino al più recente no a

    – di A.Gagliardi e A. Marini

    Il capo dello Stato, il premier e sua maestà la Partitocrazia

    Non è un mistero che Sergio Mattarella avrebbe preferito al Quirinale un interlocutore politico. Perché solo una personalità con caratura politica avrebbe avuto più probabilità di far valere le prerogative che assegna al presidente del Consiglio la Costituzione. Ed è probabile che il curriculum

    – di Paolo Armaroli

1-10 di 1050 risultati