Ultime notizie:

Giovanni Lo Porto

    Obama apre alle trattative sugli ostaggi. Ma i critici accusano: non basta

    New York - Barack Obama annnucia oggi la svolta di "policy" sugli ostaggi americani, un cambio che se non è radicale vuol essere però significativo. Che intende cancellare del tutto la minaccia che finora incombeva sulle famiglie dei prigionieri impegnate a tentare di pagare un riscatto. E che

    – Marco Valsania

    Il fratello di Giovanni Lo Porto: «Vogliamo quanto resta del corpo»

    «Sono passati tre mesi dal raid americano, non so come sarà il corpo di mio fratello, se esista ancora. Qualsiasi cosa sia rimasta, anche un occhio, noi ne chiediamo la restituzione». L'invocazione arriva da Giuseppe Lo Porto, uno dei fratelli di Giovanni, il giovane cooperante siciliano rimasto

    Renzi: se non passa l'Italicum cade il Governo, martedì decidiamo su fiducia

    «Se non passa l'Italicum il Governo cade». Lo ha affermato Matteo Renzi a Otto e Mezzo. Il premier ha anche dichiarato che l'allerta terrorismo in Italia già da qualche mese è «al livello massimo». E ha aggiunto che «l'Italia, come tutti i Paesi occidentali, deve stare molto attenta». Il presidente

    Morte di Lo Porto, crescono i dubbi sulla guerra dei droni di Obama

    La morte del cooperante italiano Giovanni Lo Porto e dell'esperto di sviluppo americano Warren Weinstein, i due ostaggi dei jihadisti uccisi per errore da un drone Cia in Pakistan, costringe l'amministrazione Obama, che per la prima volta ha ammesso un errore da quando ha adottato il programma nel

    – Manuela Perrone

    Lo Porto ucciso da quattro mesi, Obama sapeva ma non lo disse a Renzi

    NEW YORK - L'attacco dei droni del gennaio scorso doveva eliminare quattro uomini. Ma la Cia rilevò da perlustrazioni fotografiche subito dopo il bombardamento che i corpi prelevati dalle macerie erano sei. Chi erano gli altri due? Civili pakistani? Era gia' successo in passato. E l'errore sarebbe

    – Mario Platero

    Quaranta mesi di oblio che vanno spiegati

    Quando muore un innocente, nessuno può chiamarsi fuori dalla lunga coda che si crea attorno a queste tragedie. Ovviamente i colpevoli sono i terroristi che avevano rapito Giovanni Lo Porto, nel gennaio del 2012. Dietro c'è però la calca dei comprimari, degli attori non protagonisti, dei testimoni,

    – di Ugo Tramballi

1-10 di 31 risultati