Ultime notizie:

Giorgio Bocca

    Paolo Bricco del Sole 24 Ore tra i vincitori del Premiolino

    Paolo Bricco, inviato speciale del Sole 24 Ore, è tra i vincitori del «Premiolino», uno dei più antichi e prestigiosi riconoscimenti di settore. Bricco è tra i vincitori della 59° edizione per la sua rubrica quindicinale, pubblicata ogni 15 giorni (la domenica) nella pagina di Commenti e nella

    – di Stefano Salis

    Nei paesaggi della memoria

    Va letto con attenzione l'autoritratto di Tullio Pericoli che, nel catalogo (Quodlibet) della mostra in corso ad Ascoli Piceno sulle «Forme del paesaggio», apre la rassegna paesaggistica dell'artista. Pericoli è seduto davanti al cavalletto. Gira le spalle allo spettatore e, assorto, guarda il

    – di Salvatore Silvano Nigro

    Accanto all'impresa ci deve essere un'economia sociale

    Esauritosi il motore del capitalismo pubblico con la chiusura dell'Iri, le grandi imprese private non hanno saputo prendere il testimone e trainare il Paese. I grandi imprenditori hanno trascurato colpevolmente l'interesse dell'impresa mirando solo al loro «particulare». In molti casi abbiamo

    – di Beniamino A. Piccone

    «Fare impresa perché abbia un senso in sé, per gli altri e per la comunità»

    «Le cose potrebbero andare bene. Invece, le cose non vanno bene. Le cose vanno benissimo». In una Italia plumbea e ossessionata dallo spread, dolorante per la politica fratricida e atterrita dal futuro cannibale, vieni a Varano de' Melegari, in provincia di Parma - dove la Pianura Padana diventa

    – di Paolo Bricco

    Perché in Italia non nascono Facebook o Amazon? Anche per il bancocentrismo

    Coautore di questo post è Sebastiano Nardin, studente del terzo anno della Facoltà di Economia presso la Liuc-Università Cattaneo -  Un libro meraviglioso che gli italiani dovrebbero leggere è "Il provinciale" di Giorgio Bocca. Un affresco sul '900 di uno dei grandi del giornalismo italiano. Il titolo dice tutto, l'italiano nella stragrande maggioranza dei casi è un provinciale, attento al suo territorio - "L'Italia è un Paese di paesi", diceva spesso Carlo Azeglio Ciampi -, alle sue conventico...

    – Beniamino Piccone

    Chiedi chi era Ligresti: ascesa e declino del vicerè di Milano

    Se c'è un aggettivo adatto per descrivere la parabola di Salvatore Ligresti questo è «trasversale». Lui è stato trasversale al tempo, che ha scandito adattandosi a tutti i suoi mutamenti; allo spazio, che ha occupato fisicamente con le sue inconfondibili torri; alla politica, che ha cavalcato con

    – di Stefano Elli

    La matita di Pericoli disegna le colline di Langa tutelate dall'Unesco

    Mentre è ancora vivo il ricordo dell'estate più calda e assolata da decenni, domani si entra dritti nello spirito autunnale con l'avvio di una delle più amate manifestazioni di Langa. Prende avvio, infatti, la Fiera internazionale del tartufo bianco d'Alba, che si protrarrà fino al 26 novembre.

    – di Vittoria Alerici

    La nuova Cosa nostra: silente e mercatista

    Venticinque anni dopo la strage di Capaci - nella quale il 23 maggio 1992 persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie e i tre agenti di scorta - capisci che Cosa nostra è cambiata. E se è cambiata lo ha fatto per tenere fede al proprio codice genetico, in grado di evolvere e anticipare

    – di Roberto Galullo

    Storie di lavoro, di passione e di rispetto

    Caro Diario, questa che puoi leggere di seguito è l'introduzione a Bella Napoli, Storie di lavoro, di passione e di rispetto, edito da Ediesse nel 2011. Come sai, le mie storie di lavoro ben fatto hanno origini lontane negli anni, e insomma di un po' di esse ho raccontato proprio qui e mi faceva piacere condividerle con te, con le nostre lettrici e i nostri lettori. 1. Frequentavo la III° C dell'Istituto Tecnico Industriale "Augusto Righi", indirizzo elettronico, quando la prof. d'italiano com...

    – Vincenzo Moretti

1-10 di 88 risultati