Ultime notizie:

Gio Ponti

    Venini conquista la Corea, smart building trentini in Qatar, Università di Trieste contro le microplastiche, il Brasile incontra le imprese venete

    L'ultima edizione del Salone del Mobile 2019 a Milano ha portato grandi risultati per Venini, nome storico del vetro artistico. L'interesse del mercato per l'azienda è cresciuto concretizzandosi in numerosi nuovi contatti e altrettanti ordini effettuati da rivenditori provenienti da tutto il mondo. L'evento milanese, inoltre, ha permesso a Venini di conquistare il mercato della Corea, strategico per il posizionamento del brand nell'area asiatica. La Corea, infatti, sta dimostrando una sempre più...

    – Barbara Ganz

    «Less is more interpreta il nuovo scenario»

    «Il less is more di Mies van Der Rohe interpreta bene il nuovo scenario che sarà il nostro prossimo futuro». A parlare è Nicola Gallizia, architetto e designer milanese.

    – di Fabrizia Villa

    Salone del Mobile 2019, l'essenza dell'arredo-design in 10 icone storiche

    Alla fine degli anni Sessanta tre giovani designer - Piero Gatti, Cesare Paolini e Franco Teodoro - si presentarono da Aurelio Zanotta per proporgli di realizzare insieme una poltrona a partire da un sacco di plastica da riempire con l'acqua, capace di adattarsi alla posizione del corpo assumendo

    – di Giovanna Mancini

    L'umanesimo industriale non è tramontato

    I rapporti tra l'industria italiana e la cultura umanistica e scientifica hanno profonde radici storiche. E una dinamica attualità. L'ultima conferma è il successo, a New York, del Pirelli HangarBicocca e della Fondazione Prada, che hanno vinto il Global Fine Arts Award 2018, il primo per una

    – di Antonio Calabrò

    Quando design e industria si unirono per far grande Milano

    C'è un tratto distintivo che continua a caratterizzare l'identità culturale di Milano, di una città laboratorio di fecondi fermenti innovativi. Ed è il design, una risorsa segnata da una spiccata ingegnosità e da una singolare capacità progettuale, il cui valore ha finito per imporsi quale fattore

    – di Valerio Castronovo

    Stranieri in aumento da Cambi nel 2018 ma troppo lunghe le attese per la libera circolazione

    Il 2018 di Cambi Casa d'Aste di Genova porta il segno negativo: il fatturato totale è sceso del 21,8% rispetto al 2017 a 27.460.000 euro, ma tale contrazione è in parte dovuta ad un bronzo asiatico venduto a 4.735.000 euro nel 2017. Italiano, invece, il top lot di quest'anno, un dipinto di Giovanni

    – di Silvia Anna Barrilà e Marilena Pirrelli

    Design: sugli scudi vetri, luci e ceramiche

    Non sono mancate diverse aste di arte decorativa del XIX secolo e di Design a chiusura del semestre autunnale in Italia. Sono vendite che attirano l'attenzione internazionale, comunque aumenta la percentuale di compratori italiani. Particolarmente ambite le opere provenienti da un'unica prestigiosa

    – di Stefano Cosenz

1-10 di 208 risultati