Le nostre Firme

Gilberto Corbellini

    Questa storia è davvero molto falsa

    Conoscere la storia non è altrettanto efficace per formare una mente critica nel mondo contemporaneo che, per esempio, sapere la statistica. Che nei nostri licei non è insegnata. Nessuno fa appelli per insegnare la statistica. L'appello in difesa dello studio e insegnamento è vaghissimo e non dice

    – di Gilberto Corbellini

    Scenari da fantascienza con i cervelli dei maiali morti riattivati

    Lo scenario suggerisce racconti o film di fantascienza ispirati da un classico come Donovan's Brain (1942) o dal più recente Matrix (1999). Ma anche un famoso esperimento mentale dei filosofi che potrebbe diventare realtà. In realtà si tratta solo di ricerca neuroscientifica avanzata, che cambierà

    – di Gilberto Corbellini

    L'intelligenza del benessere

    Per alcuni psicologi, economisti e biologi il fattore principalmente responsabile del progresso umano in ogni campo negli ultimi quattro secoli è l'intelligenza, intesa come l'insieme di capacità cognitive funzionali alla soluzione di problemi e valutabile con batterie di test psicometrici. Tali

    – di Gilberto Corbellini

    Che fatica fare oggi lo scienziato

    Negli anni Trenta, mentre infuriavano in Europa i totalitarismi, cioè mentre Hitler, Mussolini e Stalin anelavano la guerra e piegavano ricerca e innovazione a fini bellici o ideologici, alcuni scienziati e intellettuali discutevano del ruolo sociale della scienza e degli effetti che fascismo,

    – di Gilberto Corbellini e Michele De Luca

    Sta andando tutto molto bene

    Un'iscrizione caldea del 3.800 a.C. recita: «Siamo precipitati in tempi orribili/Il mondo è diventato troppo decadente e malvagio/La politica è sempre più corrotta/I giovani non rispettano più i loro genitori». Sembra scritto oggi. Al tempo dei Caldei, però, l'aspettativa di vita era circa 25 anni

    – di Gilberto Corbellini

    Vedere, fare e immaginare

    I dati, in quanto tali, sono stupidi. Non parlano. Non portano attaccate etichette che ci dicono cosa significano. Oggi, però, di dati si parla come se contenessero chissà quali verità. «Viviamo in un'era - dice l'informatico e filosofo Judea Pearl, vincitore del premio Turing nel 2011 per avere

    – di Gilberto Corbellini

1-10 di 152 risultati