Persone

Gianroberto Casaleggio

Gianroberto Casaleggio nato a Milano il 14 agosto del 1954 è deceduto sempre a Milano il 12 aprile del 2016, è stato un imprenditore attivo nel settore informatico, il suo nome era legato al Movimento 5 Stelle (M5S) di cui è stato cofondatore insieme a Beppe Grillo

Diplomatosi in informatica, si iscrive alla facoltà di Fisica ma abbandona gli studi senza conseguire la laurea, quindi nei primi anni '80 entra come progettista di software nell'azienda Olivetti di Ivrea, guidata da Roberto Colaninno.

Successivamente diventa amministratore delegato della Webegg S.p.A., società che offriva consulenza ad aziende private ed alla pubblica amministrazione a proposito del loro posizionamento in rete.

Nel 2003 lascia l'incarico in Webegg S.p.A. per ricoprire altre cariche societarie in società controllate da Telecom Italia, quali Telemedia Applicazioni e Software Factor.

Nel 2004 fonda, insieme ad ex dirigenti di Webbeg, la Casaleggio Associati s.r.l. e nel 2005 è curatore, insieme al figlio Davide, del blog di Beppe Grillo.

Tra il 2007 ed il 2008 è consigliere a titolo gratuito del Ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro per lo studio delle attività inerenti alla comunicazione istituzionale nel Governo Prodi II.

A partire dal 2010 diventa l'ideologo del "grillismo" e fonda con Beppe Grillo il Movimento 5 Stelle, di cui pianifica le strategie e per il quale contribuisce a scrivere il "Non statuto", ossia il complesso di regole che devono essere seguite per selezionare le candidature ed una volta eletti per regolare la condotta dei rappresentanti del movimento.

Nel 2011 scrive con Beppe Grillo, "Siamo in guerra. La rete contro i partiti. Per una nuova politica", in cui presenta la sua visione politica ed i principi cardine del nascente M5S.

Casaleggio riteneva che il ruolo del web nella comunicazione politica sarebbe diventato via via sempre più importante, tanto da preconizzare, in un video tuttora presente su You Tube, che nel 2054 vi sarebbe stato l'avvento di un supergoverno planetario, retto da un sistema di democrazia diretta e privo di partiti politici.

Nel 2013 ha scritto insieme a Dario Fo e Beppe Grillo il libro "Il Grillo canta sempre al tramonto - Dialogo sull'Italia e il Movimento 5 Stelle".

Casaleggio era padre di due figli, Davide e Francesco nati da due diverse relazioni, si è spento nelle prime ore del 12 aprile 2016 presso l'istituto Scientifico Auxologico di Milano, dove era ricoverato in seguito ad una lunga malattia.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Imprese | Beppe Grillo | Gianroberto Casaleggio | Milano | Olivetti | Roberto Colaninno | Dario Fo | Pubblica Amministrazione | Telecom | Antonio Di Pietro | Webegg | Stelle | Casaleggio Associati |

Ultime notizie su Gianroberto Casaleggio

    M5S, perplesso un elettore su 3. Il 9% dei delusi tentato da Salvini

    A un mese dall'avvio del governo gialloverde, quasi un elettore M5S su tre è perplesso. Agitato. Tentato dalla navigazione verso altri lidi. Secondo un'indagine appena sfornata da Swg sul clima interno alla base elettorale pentastellata, il 72% di chi il 4 marzo ha barrato M5S sulla scheda

    – di Manuela Perrone

    Ilva, il governo M5S-Lega eviti una nuova Bagnoli

    L'Ilva è il primo vero banco di prova industriale per i Cinque Stelle e per la Lega. E nulla come l'Ilva ha una connotazione politica, nell'Italia di oggi. L'elaborazione econometrica della Svimez ha il pregio di offrire una quantificazione alla centralità strategica dell'Ilva nella siderurgia,

    – di Paolo Bricco

    M5S, l'abbraccio «mortale» della Lega. Il movimento arretra da Nord a Sud

    L'arretramento del M5S è vistoso e diffuso. Non c'è soltanto il Nord, dove era dato per scontato l'avanzamento del centrodestra a trazione leghista. E' al Sud, dove alle politiche del 4 marzo il Movimento aveva toccato percentuali record sopra il 50%, che i Cinque Stelle soffrono.

    – di Manuela Perrone

    Grillo: «Euro o non euro, tutti hanno piani B. Roma diventi città-Stato»

    «Europa, non Europa, contro l'euro, non contro l'euro ma tutti hanno un piano B». E' un Beppe Grillo entusiasta quello che abbozza un discorso in finto tedesco dal palco della festa romana del M5S per festeggiare l'insediamento del nuovo governo. E, senza citare Angela Merkel, dice: «Ti aspettiamo a

    Di Maio: reddito cittadinanza e via legge Fornero, partiamo

    «E' ora di far ripartire il Paese, di mettere da parte la Fornero, di istituire il reddito di cittadinanza e il salario minimo orario. E lo faremo». Così in un post su Facebook il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico (nonché vicepremier) Luigi Di Maio. Un post nel quale il leader M5s, poco

    – di Andrea Gagliardi

1-10 di 171 risultati