Le nostre Firme

Gianni Toniolo

Gianni Toniolo è uno storico, economista e professore universitario. E' Research Professor of Economics and History alla Duke University (USA), Reserach Fellow del Centre for Economic Policy Reserach (Londra) e insegna storia economica alla LUISS (Roma).

Ultimo aggiornamento 02 maggio 2019

Ultimi articoli di Gianni Toniolo

    Il cambiamento del clima che l'Italia sottovaluta

    La comoda narrazione di una perpetua crisi mondiale ed europea ha contribuito a rendere difficile per l'Italia l'agganciare il grande progresso compiuto dall'umanità nell'ultimo ventennio e rende, oggi, gran parte degli italiani disattenta al rischio di una regressione globale prodotta dal deterioramento dell'habitat umano.

    – di Gianni Toniolo

    Possibili benefici (e grandi rischi) di una rivoluzione chiamata libra

    La moneta digitale lanciata da Facebook ha un nome impegnativo. Evoca stabilità, diffusione universale, durata. Libra era l'unità di misura sulla quale si basava la riforma con la quale Carlo Magno, sul finire dell'ottavo secolo, mise ordine al caos monetario seguito alla fine dell'impero romano.

    – di Gianni Toniolo

    Quel circolo vizioso del debito che mette in fuga gli investitori

    Nei 158 anni dall'unità, l'Italia ha avuto per 127 anni un debito pubblico più alto della media degli altri Paesi che oggi formano il G7. Pur essendo quindi storicamente un Paese ad alto debito, l'Italia ha avuto solo due casi minori di default, peraltro insieme a importanti Paesi europei. Fa parte

    – di Carlo Bastasin e Gianni Toniolo

    Ue, meglio una voce sola nell'era del bilateralismo

    C'era qualcosa di simbolico nel fatto che la riunione annuale delle 20 economie che producono circa il 75% del reddito mondiale si tenesse in Argentina, Paese che si avvia a uscire da una spirale recessiva grazie alla cooperazione con i suoi partner commerciali e il Fondo monetario internazionale.

    – di Gianni Toniolo

    Ue, la lezione attuale del secondo dopoguerra

    «Solo pensando all'Europa come a un tutto potremo risolvere i suoi problemi» confidò George Marshall ai propri collaboratori. Era il febbraio 1947 e il neo segretario di Stato stava volando da Mosca a Washington. «Mi sono reso conto - disse - che sapevamo come finire la guerra, ma non come per

    – di Gianni Toniolo

    Una lezione imparata solo a metà

    Il 15 settembre 2008, la Lehman Brothers Holdings Inc., fondata nel 1850, annunciò di avere chiesto l'ammissione alle procedure fallimentari. La data fissa, nella memoria collettiva, l'inizio della Grande recessione. Nei dieci anni passati da allora, abbiamo imparato molte cose, su alcune restano

    – di Gianni Toniolo

    La Federal Reserve e la rotta delle stelle

    La crescita dell'economia mondiale resta robusta, sostenuta ora anche da Stati Uniti ed Europa, che più avevano sofferto per la crisi di dieci anni fa. Gli Usa vivono una delle fasi di espansione più lunghe della propria storia. Wall Street è ai massimi storici, la disoccupazione al livello più

    – di Gianni Toniolo

    La lezione di Keynes sul pacifismo «pragmatico»

    Racconta Robert Skidelsky che, dopo il settembre del 1938, John Maynard Keynes visse un'angosciosa divisione «tra il suo indubbio pacifismo e il suo desiderio di combattere il male e l'aggressione». Sono i mesi dell'annessione tedesca della regione cecoslovacca dei Sudeti, avallata a Monaco da

    – di Gianni Toniolo

    La vera difesa se tornano i dazi

    Abramo Lincoln aveva un'idea sbagliata, ma dura a morire, delle tariffe doganali. «Quando compriamo all'estero - disse - noi riceviamo i beni e gli stranieri ricevono il denaro, quando compriamo nel nostro Paese, otteniamo sia i beni sia il denaro». L'ignoranza di un elementare principio della

    – di Gianni Toniolo

    La «prova debito» resta il vero esame dell'Italia in rimonta

    Nel gennaio scorso, la Banca d'Italia prevedeva per il 2017 una crescita del Pil pari a 0,9%, salito a 1,1 in aprile, nel Def del governo. Invece, l'anno si chiude con una crescita acquisita dell'1,5 per cento. Se il successo si misura «battendo le previsioni», il 2107 è stato certamente buono per

    – di Gianni Toniolo

1-10 di 106 risultati