Ultime notizie:

Giacomo Spezzapria

    Incognita umore sugli acquisti

    Sul trend di mercato dei dolci da ricorrenza pesano diverse incognite: l'andamento dei contagi, i provvedimenti futuri del Governo e l'umore con cui gli italiani affronteranno le Feste. «Chi produce si chiede, ad esempio, quali saranno le conseguenze della seconda ondata di pandemia sulla

    – di Valeria Zanetti

    Pasqua in emergenza, le colombe viaggiano con l'e-commerce

    «Difficile dire come sarà questa Pasqua: da un lato, con la necessità di restare a casa, c'è una maggiore difficoltà a fare acquisti, dall'altro è possibile che proprio la situazione di emergenza sanitaria aumenti la voglia di trovare, nelle tradizioni, un po' di normalità». Nelle parole di Michele Bauli, presidente di Bauli Spa, c'è tutta la difficoltà di interpretare un periodo complesso: «Normalmente - spiega - Pasqua vale in termini di fatturato un terzo del Natale. La colomba è un consumo s...

    – Barbara Ganz

    Melegatti, il pandoro in cattedra all'università - E gli studenti di Economia di Padova studiano come esportarlo

    Si sono conosciuti all'università di Padova, nei panni rispettivamente del docente e dello studente. E qui si ritrovano: Diego Campagnolo, professore di organizzazione aziendale e delegato stage e placement del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell'Università di Padova. e Denis Moro, amministratore delegato della rinata Melegatti acquisita dalla famiglia Spezzapria. "Ho avuto il piacere di conoscere Denis quando sono stato il suo relatore di tesi nel 2009, dieci anni fa" ricorda o...

    – Barbara Ganz

    «Non solo pandoro nel futuro di Melegatti»

    Si sono conosciuti sui banchi di scuola di Ragioneria, a Thiene. Oggi, a 33 anni, sono rispettivamente presidente (Giacomo Spezzapria) e amministratore delegato (Denis Moro) di Melegatti, acquistata per 13,5 milioni dopo una prima asta andata deserta. L'acquisizione è stata formalizzata solo pochi

    – di Barbara Ganz

    Melegatti riparte con 35 dipendenti. Al lavoro per il Natale

    Sono rientrati in fabbrica in 35, assunti a tempo indeterminato dalla newco che si è aggiudica la storica Melegatti all'asta lo scorso ottobre. Lunedì sono terminate le operazioni di cessione dell'azienda da parte della curatela del Tribunale di Verona. Il noto pandoro veronese, con 124 anni di

    – di Barbara Ganz

    Il primo giorno di lavoro nella nuova Melegatti: 35 in fabbrica, corsa per portare pandoro e panettone in tavola

    Una sponsorizzazione, una edizione speciale del dolce natalizio, uno shop nel cuore della città dove è nato il pandoro, Verona. Ora che c'è la firma sul rogito notarile, Melegatti riparte davvero e senza incertezze. Le operazioni di cessione della storica azienda fallita da parte della curatela del Tribunale di Verona sono terminate oggi, 19 novembre, pomeriggio. Il noto pandoro veronese, con 124 anni di storia, è di proprietà della famiglia di Roberto Spezzapria, l'imprenditore veneto che con ...

    – Barbara Ganz

    Melegatti riparte con 35 assunzioni a tempo indeterminato (e tutele per chi non è ancora rientrato al lavoro)

    Melegatti riparte con un organico di 35 dipendenti a tempo indeterminato: in particolare l'azienda - che è stata aggiudicata all'ultima asta ad un unico investitore, una newco della famiglia che fa capo all'imprenditore Roberto Spezzapria - «per valorizzare le competenze interne e costruire un team affiatato e focalizzato sugli aspetti produttivi ha proposto la riassunzione a tempo indeterminato di 26 persone, di cui 16 impegnate nella produzione e 10 negli uffici amministrativi e commerciali....

    – Barbara Ganz

1-10 di 13 risultati