Persone

George W. Bush

George W. Bush è stato il 43° presidente degli Stati Uniti d'America, in carica dal 2001 al 2009, per due mandati consecutivi.

Durante gli otto anni del suo mandato la politica della sua amministrazione è stata profondamente influenzata dagli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001. George W. Bush ha quindi guidato una serie di interventi internazionali volti ad aumentare la sicurezza degli Stati Uniti nei confronti della minaccia terroristica, avviando interventi militari in Iraq e Afghanistan.

In questo ambito l'amministrazione Bush è stata criticata talvolta per un eccessivo ricorso alla forza militare e per aver agito unilateralmente, senza l'appoggio delle Nazioni Unite. George W. Bush ha saputo mettere in campo tutta la sua personalità e la sua influenza politica in quella che ha definito la lotta contro l'asse del male. Dal punto di vista politico George W. Bush è stato un conservatore, convinzioni che si sono riflesse nella sua politica economica, fiscale e dei diritti individuali.

Di profonde convinzioni religiose, si definisce un “cristiano rinato”, in riferimento alla “conversione” avvenuta dopo i problemi di salute. Prima di essere presidente degli Stati Uniti George W. Bush è stato governatore del Texas, stato da cui proviene, dal 1995 al 2000. Prima ancora era stato impegnato nell'industria petrolifera, settore molto importante per l'economia del Texas e nel quale anche il padre, George H. W. Bush, operava. Dal 1968 al 1973 ha prestato servizio nell'aeronautica. Nel 1975 ha concluso gli studi ad Harvard ottenendo un Master in Business Administration.

Dal 1976 è sposato con Laure Welch, dalla quale ha avuto due figlie. Il fratello Jeb Bush è stato governatore della Florida, mentre suo padre George H. W. Bush è stato a sua volta presidente degli Stati Uniti.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Politica | George H. W. Bush | Stati Uniti d'America | Harvard | Laure Welch | Jeb Bush | Onu | Aviazione Militare | Pubblica Amministrazione | George W. Bush |

Ultime notizie su George W. Bush

    Nato, Wto, Fmi: l'inesorabile declino delle organizzazioni internazionali

    L'emergere del bipolarismo Usa-Cina - diverso da quello Usa-Urss perché comunque integrato - spinge a un profondo ripensamento delle istituzioni che hanno accompagnato l'emergere della iperpotenza statunitense e la politica di globalizzazione

    – di Riccardo Sorrentino

    La decadenza dell'impero americano all'ombra dell'impeachment

    Al Kennan Institute di Washington, osservatorio diplomatico sui fatti di Russia, si celebra il centenario di Dobrynin, il più stimato tra i vecchi nemici. E' il funerale di un'epoca. Con una domanda a fare da sfondo: con Trump Washington è ancora credibile?

    – di Ugo Tramballi

    Barack Obama, conferenziere da 400mila dollari a intervento

    L'ex presidente americano fa tour nelle aziende, si dedica alla sua fondazione per far crescere nuovi leader e sta scrivendo la biografia, per la quale ha già ricevuto (insieme alla moglie Michelle) 65 milioni di dollari da Penguim Random House

    – dal nostro inviato Luca Salvioli

    Pity the Nation - L'America e l'impeachment

    Per chi continua ad avere una certa considerazione per gli Stati Uniti, è triste leggere i resoconti delle udienze in Campidoglio sull'impeachment a Donald Trump. Ma è ancora più deprimente assistere da qui, a Washington: con le prime pagine cartacee e online piene della spazzatura che ogni giorno esce dalla Casa Bianca; con tutti i network televisivi "live" per ore sui volti dei deputati della Commissione per l'Intelligence incaricata dell'inchiesta, e quelli dei testimoni, molti dei quali inti...

    – Ugo Tramballi

    Riscaldamento globale, chi sono i negazionisti del climate change

    Gli scienziati scettici (o ostili) alla teoria del cambiamento climatico sono una minoranza, ma godono di una certa visibilità mediatica. Chi sono, cosa dicono e da dove arrivano i «dissidenti» del consenso scientifico

    – di Alberto Magnani

    Berlino, la caduta del Muro e l'illusione di Gorbaciov

    Guardata e toccata finalmente da vicino a distanza di tempo la Porta si era rivelata per quello che è: niente affatto minacciosa. E questo per me era la dimostrazione della relatività dei muri: anche quelli scritti con la maiuscola sono indistruttibili fino a che lo vogliamo noi

    – di Ugo Tramballi

    Polonia e Ucraina, separate alla nascita in economia

    Il piano di liberalizzazione radicale del 1989 è stato alla base di una crescita sostenibile. L'ancoraggio all'Unione Europea e alla Nato, e il rapporto speciale con gli Stati Uniti, sono fattori di stabilità

    – di Attilio Geroni

    Dal disimpegno Usa un lungo elenco di vincitori e vinti

    Quella che con una certa presunzione due segretari di Stato - Madeleine Albright e Hillary Clinton - avevano chiamato «nazione indispensabile» se ne va dalla Siria. Forse, forse no, magari sì ma non del tutto: sommando i tweet degli ultimi giorni è francamente difficile capire cosa abbia deciso

    – di Ugo Tramballi

1-10 di 1550 risultati