Ultime notizie:

George Mason University

    Serve un riformismo radicale per rendere inclusiva la crescita

    Il nuovo conflitto sociale, ha scritto Guido Tabellini sulle pagine del Foglio una decina di giorni fa, mette a confronto chi dispone dei mezzi economici e le competenze per affrontare la globalizzazione e chi dalla globalizzazione è sopraffatto. Se ci ostiniamo a guardare la politica e la società

    – di Mario Calderini e Stefano Micelli

    Alle radici dell'antipolitica

    Nel 2017, la corruzione è diventata sinonimo di politica in quasi tutti i continenti determinando l'azione del governo in Paesi diversi tra loro come la Cina, l'Arabia Saudita e il Brasile. La corruzione e gli scandali che ne sono derivati hanno rovesciato presidenti e primi ministri, abbattuto

    – di Janine R. Wedel

    Ex capo Cia: «Trump è l'utile idiota di Putin»

    Gran finale elettorale con un classico del cinema americano: Fbi contro Cia. Mancano quattro giorni alla scelta del 45esimo presidente degli Stati Uniti e in una campagna show finiscono sui siti le dichiarazioni di voto di poteri che mai si sono amati. Siccome nulla più si sta lasciando

    – di Angela Manganaro

    Il ruolo decisivo di Cina e India

    Più diseguali, e più uguali. Il dibattito sulla disuguaglianza è esploso l'anno scorso, con la pubblicazione del libro "Il capitale nel XXI secolo" di Thomas Piketty, secondo il quale il rendimento del capitale, maggiore della crescita economica in assenza di interventi statali, è il motore della

    – Riccardo Sorrentino

    Le nuove foto di Plutone: nebbie alte 130 km e ghiacciai in movimento

    Ecco la nuova foto di Plutone scattata dalla sonda New Horizons, la prima a colori. Realizzata a circa 450mila chilometri, lascia di stucco per la sua qualità sia gli appassionati che gli scienziati della Nasa che hanno l'opportunità di scoprire nuovi dettagli. Secondo i loro calcoli, infatti, la

    Great decoupling, la strada è ridurre le diseguaglianze

    La promessa era rassicurante, persino solenne. La tecnologia, si diceva, avrebbe creato tanti posti di lavoro  quanti ne avrebbe distrutti e anche di più. Era abbastanza chiaro che si parlava di grandi numeri, che l'operaio di Detroit, tranne casi individuali eccezionali, difficilmente sarebbe diventato un programmatore della Silycon Valley: spesso i grandi fenomeni economici - come la globalizzazione, la delocalizzazione  - lasciano indietro qualcuno e tocca alla politica prendersene cura. La ...

    – Riccardo Sorrentino

    Geopolitics e mondo contemporaneo

    Fai ciò che puoi, con quello che hai, nel luogo in cui ti trovi, diceva Theodore Roosevelt (1858 - 1919, 26° presidente degli Stati Uniti). Al giorno d'oggi, bisogna fare di più per uscire dalla crisi, non c'è unanimità sugli strumenti da usare, e il luogo di riferimento è ormai il mondo intero. I fatti di questi anni mostrano come la politica non riesca ad elaborare soluzioni in tempi rapidi di fronte ai grandi cambiamenti economici e sociali in corso, e nel frattempo lo scenario geopoliti...

    – Gabriele Caramellino

    La net neutrality che divide l'Africa

    Il principio della net neutrality, secondo cui ogni servizio e contenuto online dovrebbe essere trattato allo stesso modo, senza preferenze in termini di accesso diversificato per costo, velocità e disponibilità, è al centro di un dibattito internazionale da diverse settimane. I suoi oppositori ritengono che la creazione di una corsia preferenziale, per distribuire contenuti tramite servizi aggiuntivi a pagamento, sia un modo per offrire un servizio migliore al cliente, anche nei paesi in via d...

    – Donata Columbro

1-10 di 31 risultati