Ultime notizie:

George Grosz

    Morandi guida l'incanto di arte moderna di Sotheby's

    Il ricavo totale sfiora i dieci milioni di dollari; il solo lotto milionario partiva protetto da una garanzia; mercato concentrato nella fascia sotto 200mila dollari

    – di Giovanni Gasparini

    Viaggio nelle Fiandre alla scoperta di Bruegel

    Poco più di cinquanta opere sono sopravvissute di questo grande artista eppure anche i più distratti visitatori di museo contemporanei riconosceranno come familiari i suoi paesaggi, i suoi soggetti religiosi, i suoi contadini. Nessuna scelta di rottura eppure quadri rivoluzionari in mano a un genio

    – di An.Man.

    I traumi della Grande Guerra nell'arte

    Ingresso libero ai veterani di guerra e a tutti i membri delle forze armate: la nuova mostra alla Tate Gallery intende commemorare i cento anni dalla fine della prima guerra mondiale sottolineando il legame tra passato e presente. Gli eroi di allora sono i soldati di oggi. La storia deve essere

    – di Nicol Degli Innocenti

    Parigi, sugli scudi il Salon du dessin

    Il disegno torna tra le aspirazioni dei collezionisti d'arte. La 26ª edizione del Salone del Disegnodi Parigi, negli eleganti spazi di Palais Brongniart, ha chiuso i battenti lunedì sera 27 marzo: sei giorni di grande affluenza da parte di collezionisti, curatori di musei e semplici appassionati

    – di Stefano Cosenz

    Sotheby's punta sull'erotismo, all'incanto il "bateau-lit" della cortigiana Lachmann

    Il nudo come soggetto artistico ha attraversato tutte le epoche, dalle Veneri paleolitiche alte pochi centimetri come la Venere di Willendorf, dai seni prominenti e abbondanti, il più antico capolavoro della storia della scultura (Vienna, Naturhistorisches Museum), ai celebri Kouros, giovani greci

    – di Gabriele Biglia

    Londra, le icone dell'eros nell'incanto di Sotheby's

    Il nudo come soggetto artistico ha attraversato tutte le epoche, dalle Veneri paleolitiche alte pochi centimetri come la Venere di Willendorf, dai seni prominenti e abbondanti, il più antico capolavoro della storia della scultura (Vienna, Naturhistorisches Museum), ai celebri Kouros, giovani greci

    – di Gabriele Biglia

    Mattotti, «sconfini» di colori

    In un momento storico in cui i confini, da curve immateriali, diventano muri, le esedre di Villa Manin di Passariano (Ud), accolgono, nel loro largo abbraccio, la grande mostra di Lorenzo Mattotti battezzata Sconfini. Il nuovo corso di questa istituzione apre gli spazi del suo corpo centrale a un

    – di Domenico Rosa

    La realtà scomoda della nuova oggettività

    Il regime nazista li inserì nella lista dei pittori "degenerati" e molte delle loro opere andarono distrutte, vendute o disperse. Ma i pittori della cosiddetta "Nuova Oggettività" furono i veri testimoni e gli interpreti, tra il 1919 e il 1933, del primo tentativo di democrazia della storia tedesca.

    – Silva Menetto

1-10 di 27 risultati