Ultime notizie:

Gaza

    Tre italiani rifugiati nella sede Onu di Gaza circondata da Hamas

    Si è sbloccata la vicenda dei tre carabinieri italiani del Consolato generale di Gerusalemme rifugiatisi nella sede dell'Onu a Gaza. «Le indagini hanno permesso di accertare l'identità dei tre italiani e la sicurezza delle procedure del loro ingresso a Gaza». Lo ha detto il ministero dell'Interno

    Il Natale triste di Betlemme nella «disputa» tra palestinesi e israeliani

    Le bande dei boy-scout venute da tutta la Palestina, scendono dal suq uguale alla quinta di un presepe: case a cupola, campanili e minareti. Attraversano la piazza della Mangiatoia e davanti alla chiesa della Natività, svoltano a sinistra, marciando verso altri vicoli del cuore di Betlemme. E' così

    – di Ugo Tramballi

    Petrolio, tutto ma proprio tutto per capire come cambia il mercato

    L'autore è Enrico Mariutti, ricercatore e analista in ambito economico ed energetico -  Qualcosa è cambiato nel mercato reale più grande del mondo.?Cinquanta anni fa il Second Oil Regime succedeva al Postwar Petroleum Order. Dopo tre decenni dominati dalle Sette Sorelle - le maggiori International Oil Companies (IOCs) di allora - il mercato entrava in una nuova fase, di cui sarebbero state protagoniste le compagnie petrolifere di Stato, le National Oil Companies (NOCs). Alla cabina di regia ang...

    – Econopoly

    Ci sono muri che indicano una coabitazione guardinga più che una distanza

    Le frontiere, scrive lo storico Lucien Febvre a metà degli anni '20, segnano luoghi di passaggio, più che linee di interdizione. L'idea di Febvre è che i luoghi di confine sono punti di sutura più che di frattura. Fine della politica è nel proporli appunto come luoghi di sutura per fare in modo che

    – di David Bidussa

    Confessioni di un fotoreporter

    Negli ultimi dieci anni, quando volevo sapere dove fosse finito Pietro, mi chiedevo "dov'è che c'è una guerra in corso?". E' il suo modo di farsi domande, quello di andare a cercare le risposte nelle zone di conflitto. E le fotografie sono il modo in cui racconta quello che si trova davanti agli occhi, ma anche quello che c'è dietro a ogni guerra: dolore, miseria, distruzione. Ma anche un forte senso di attaccamento alla vita. Questa conversazione nasce in un pomeriggio passato insieme a ripercor...

    – Francesca Milano

    Israele e Iran: sindromi belliche

    Il Washington Post l'ha chiamata "Trump derangement syndrome". E' quella forma di squilibrio mentale a causa della quale la persona che detestiamo polarizza così tanto la nostra ostilità da radicalizzare le opinioni. Per esempio: Donald Trump è talmente prono a Vladimir Putin che i democratici più liberal, sempre favorevoli al dialogo, oggi sono anti-russi quanto i repubblicani con tendenze da Dottor Stranamore come John McCain. O chi è sempre stato per una soluzione diplomatica del nucleare No...

    – Ugo Tramballi

    Alta tensione in Medio Oriente, Netanyahu annuncia escalation

    Si aggrava la tensione al confine tra Israele e la Striscia di Gaza. Dopo i lanci di razzi e colpi di mortaio palestinesi sul Negeve e i ripetuti raid israeliani sulla Striscia, che hanno ucciso ieri due adolescenti palestinesi, il premier palestinese Benjamin Netanyahuha diffuso in serata un

    La pace del secolo fra Israele e Palestina (Trump dixit)

    Donald Trump ci sta preparando una nuova grande sorpresa d'estate. No, non l'imminente vertice della Nato nel quale l'Alleanza Atlantica farà la fine del G7: cioè diventerà un altro campo di battaglia fra l'America e l'Occidente. Non lo sarà nemmeno il successivo incontro a Helsinki fra Trump e Vladimir Putin: il primo vertice fra due grandi potenze bianche, cristiane e populiste, contro gli smidollati sistemi liberal-democratici. La sorpresa sarà ancora più impensabile: un nuovo piano di pace f...

    – Ugo Tramballi

1-10 di 1267 risultati