Ultime notizie:

Garzanti

    Come «nasce» un bestseller. Parla Elisabetta Migliavada di Garzanti

    Elisabetta Migliavada, direttore della narrativa per Garzanti è una di questi, lei il suo bestseller l’ha trovato quando dalla Sardegna le è arrivato il primo mansoscritto di Cristina Caboni che, al suo esordio con Il sentiero dei profumi, venne subito paragonata per la capacità di coinvolgere il lettore e per il passo delle sue storie Clara Sanchez la scrittrice spagnola, pubblicata in Italia sempre da Garzanti, che con

    – di Serena Uccello

    Dipingere, a parole

    Garzanti, 2017), ma è il divenire, la trasformazione, il moto. ... Istruzioni per dipingere,Nicola Gardini, Garzanti, Milano, pagg. 108, € 15

    – di Lara Ricci

    I vent'anni che sconvolsero il mondo

    Ascesa e declino dell’Europa nel mondo 1898-1918, Emilio Gentile, Garzanti, Milano, pagg. 464, più illustrazioni, € 22.

    – di Emilio Gentile

    Il pescatore di perle e illusioni

    Da bambino ricevetti in dono un proiettore, scrive Ingmar Bergman in Lanterna magica, autobiografia del 1987 (Garzanti, 2008).

    – di Roberto Escobar

    Viaggiare per fari, dove la meta è l'orizzonte

    «Dinanzi a lei - continua la scrittrice nella traduzione di Giulia Celenza per Garzanti - era il vasto vassoio d'acqua turchina; e il Faro canuto in distanza, ... «Dinanzi a lei - continua la scrittrice nella traduzione di Giulia Celenza per Garzanti - era il vasto vassoio d'acqua turchina; e il Faro canuto in distanza, austero, fasciato di caligine; e a destra, fin dove l'occhio poteva arrivare, le verdi sabbiose dune fluenti e sempre in apparenza di sfuggire verso qualche contrada lunare, ignota...

    – di Marta Casadei

    La nuova vita dei fari dove la meta è sempre l'orizzonte

    «Dinanzi a lei - continua la scrittrice nella traduzione di Giulia Celenza per Garzanti - era il vasto vassoio d'acqua turchina; e il Faro canuto in distanza, ... «Dinanzi a lei - continua la scrittrice nella traduzione di Giulia Celenza per Garzanti - era il vasto vassoio d'acqua turchina; e il Faro canuto in distanza, austero, fasciato di caligine; e a destra, fin dove l'occhio poteva arrivare, le verdi sabbiose dune fluenti e sempre in apparenza di sfuggire verso qualche contrada lunare, ignota...

    – di Marta Casadei

    Ma serve ancora a qualcosa il liceo classico?

    La notte prima degli esami ormai incombe. Per gli studenti del liceo classico, gli incubi notturni avranno la forma della versione dal greco, prevista quest'anno come seconda prova. Poi verrà il giorno dopo l'esame. Si discuterà se era meglio il Platone di quest'anno o l'Isocrate dell'anno scorso,

    – di Giorgio Ieranò

    Cos'è il tempo? Una poesia

    Niente è tanto difficile da spiegare ai bambini quanto il tempo. Immersi come sono nell'eterno presente dell'infanzia, a concetti incomprensibili come il passato, il futuro, la morte, la nascita - non esistere ancora e non esistere più - reagiscono con una sassaiola di domande tanto semplici da

    – di Lara Ricci

1-10 di 251 risultati