Ultime notizie:

Gaetano Semenza

    Il Sole e 24 Ore: la nascita del nostro giornale

    I due giornali erano sempre più vicini nella linea editoriale e la fusione tra le due testate avvenne in modo naturale. Il primo numero del "Sole 24 Ore" è del 9 novembre 1965

    La campagna per l'etica pubblica e lo scontro sul trasformismo

    Non era affatto una «Italietta» quella in cui «Il Sole» si muoveva dopo che con la conquista di Roma si era concluso il cammino verso il compimento dell'unità nazionale. La Milano in cui aveva sede il giornale era sempre più a tutti gli effetti un pezzo d'Europa. I suoi fondatori, Gaetano Semenza

    – Paolo Pombeni

    L'Unità d'Italia e il giornale dell'economia

    1865: un cavo telegrafico mette in collegamento l'America e l'Europa. 1865: il re Vittorio Emanuele II si insedia a Firenze. 1865: in Italia vengono promulgati il primo codice civile e il codice del commercio. 1865: muore Giuseppe Francesco Agnelli, nonno del fondatore della Fiat. 1865: nasce «Il

    – Fabrizio Galimberti

    La Scala, il giornale e il valore-milanesità

    Atmosfera da prima, anche se l'eleganza degli abiti era sobria e non caratteristica delle serate esclusivamente mondane. Alla Scala, ieri pomeriggio, per i 150 anni de «Il Sole 24 Ore», c'era il pubblico del giorno di Sant'Ambrogio. La musica ha lasciato ben presto lo spazio al film

    – di Armando Torno

    La Scala, il giornale e il valore-milanesità

    Atmosfera da prima, anche se l'eleganza degli abiti era sobria e non caratteristica delle serate esclusivamente mondane. Alla Scala, ieri pomeriggio, per i 150 anni de «Il Sole 24 Ore», c'era il pubblico del giorno di Sant'Ambrogio. La musica ha lasciato ben presto lo spazio al film

    – Armando Torno

    L'inizio

    Il debutto nelle edicole è a Milano, il primo agosto 1865: il giornale "Il Sole", dedicato all'economia, è l'espressione di una borghesia liberale e innovatrice, voluto dal commerciante di stoffe Gaetano Semenza (in foto), dai fratelli imprenditori della seta Penocchio e dall'editore Francesco

    I 150 anni del Sole 24 Ore: il coraggio di innovare con la forza del passato

    «Credo che Ella presterà il concorso del suo peculio, quanto della sua intelligenza, procurando al giornale azionisti e buona corrispondenza da codesta Metropoli della mercatura e del denaro»: con queste parole l'editore milanese Francesco Vallardi si rivolge più di un secolo e mezzo fa al

    – Roberto Napoletano