Ultime notizie:

Gaetano Bresci

    Gaetano Bresci, storia di un regicidio

    Marco Albeltaro con il libro "29 luglio 1900" edito da Laterza ripercorre anche con una serie di riflessioni psicologiche quella giornata e i tragici fatti

    – di Armando Torno

    Meraviglia del quotidiano: il film di Jarmusch è una favola per adulti gentili

    Paterson è un film caparbio, come tutti coloro che si ostinano a parlare di poesia in un mondo che tenta di metterla all'angolo. E caparbio è il suo protagonista, Paterson (Adam Driver), che vive a Paterson, nel New Jersey e dà il titolo al quindicesimo lungometraggio di Jim Jarmusch. Paterson fa l'autista di autobus e ogni giorno compie lo stesso tragitto verso il lavoro e sulla sua linea, cinque giorni su sette, senza che la routinarietà corroda la bellezza di ciò che vede intorno. Si sveglia...

    – Cristina Battocletti

    Meraviglia del quotidiano

    Paterson è un film caparbio, come tutti coloro che si ostinano a parlare di poesia in un mondo che tenta di metterla all'angolo. E caparbio è il suo protagonista, Paterson (Adam Driver), che vive a Paterson, nel New Jersey, e dà il titolo al quindicesimo lungometraggio di Jim Jarmusch. Paterson fa

    – di Cristina Battocletti

    L'anarchica musulmana che conquistò Mussolini

    Una "Storia degli anarchici milanesi" tra il 1892 e il 1925, scritta da Francesco Lisanti e appena pubblicata da La Vita Felice (pp. 306, euro 18,50) evoca tra le altre una vicenda dimenticata e curiosa: Mussolini conobbe a Milano, prima della Grande Guerra, una musulmana anarchica e di lei divenne

    – di Armando Torno

    Paterson, purissimo cinema

    «Volevo creare un antidoto all'azione e all'eccitazione indiscriminate. Paterson è un film sull'osservazione delle mini variazioni della quotidianità, ma anche una storia d'amore tra persone normali, che sanno apprezzare il proprio presente». L'ha detto Jim Jarmusch a proposito del suo nuovo film,

    – Emanuela Martini

    cent'anni fa, oggi. 24 maggio: la spia tedesca farlocca, il repubblicano innocuo, i prigionieri assenti.

    oggi, cent'anni fa. 24 maggio 1915. a bottenico, appena fuori da cividale, il soldato aurelio viene svegliato nel cuore della notte a cavallo fra ieri e oggi, a mezzanotte. la tromba suona l'allarme. taratà taratà. da un soldato all'altro: *è guerra* *è stata dichiarata la guerra* *la guerra?* *siamo in guerra* l'aurelio baruzzi (in questo articolo dell'atroieri ne linko un ritratto) pensa alla famiglia a lugo, alle chiacchiere sotto il porticato del pavaglione, il suo arruolamento volontario, ...

    – Jacopo Giliberto

    Folli da libro

    Sto leggendo un vecchio e celebre romanzo russo del 1863, Che fare? di Nikolaj ?erny?evskij (pubblicato in Italia da Garzanti), e mi ha impressionato il potere

    – di Paul Berman

    La rivincita della Villa Reale

    Pubblico e privato insieme per il recupero della reggia di Monza, che riaprirà nel 2014 con ristoranti, eventi, mostre antiquarie ai piani. E il design moderno nel Belvedere

    Scapigliati, eroici e pronti all'incendio

    Da Boito ad Arrighi, negli artisti della Milano post-unitaria la febbre di modernità del paese - CONTESTARE PER INNOVARE - Scrittori, poeti e pittori, ma anche viveur: un'allegra brigata che aveva il covo nel quartiere Brera ed era insofferente al chiuso dell'Italietta borghese

    – di Carlo Carena

1-10 di 12 risultati