Ultime notizie:

G. K. Chesterton

    Ciò che è bene per la società, lo è anche per l'impresa

    Oggi abbiamo bisogno di parlare di responsabilità civile dell'impresa perché le dimensioni culturali, politiche, sociali dell'ambiente in cui l'impresa opera, sono essenziali per il suo successo. La stagione della società taylorista, in cui la governabilità dell'azienda era tutto quel che si

    – di Stefano Zamagni

    Cina e Italia, i due volti della crescita possibile

    L'ideogramma cinese per il nome "Italia" è "il Paese delle idee". Si tratta senz'altro di un complimento, chino su un passato glorioso. Un passato che i sempre

    – di Fabrizio Galimberti

    China and Italy, Two Faces of Possible Growth

    The Chinese ideogram for the name "Italy" is "the country of ideas." It is undoubtedly a compliment-based on a glorious past. It is the same past that the

    – Fabrizio Galimberti

    Tre libri, due persone e un enigma

    Non sono mai riuscito a leggere un libro alla volta, è più forte di me. Dipende dal fatto che non ho sempre gli stessi gusti, magari un giorno in un certo momento ho voglia di leggere un saggio, ma poi, dopo un'ora, cerco avidamente una pagina da romanzo e magari la sera, prima di dormire, preferisco un racconto. Dunque, aperti, con vari tipi di segnalibro (vanno forte i biglietti dei cinema, ma mi vanto perfino di avere un tagliando di un'Aida interrotta dalla pioggia, cosa rara, l'Aida, più c...

    – Daniele Bellasio

    L'abisso che c'è

    "Non vi sono parole sufficienti per descrivere l'abisso che c'è tra la solitudine e la coscienza di avere un alleato, possiamo concedere ai matematici che quattro sia il doppio di due, ma due non è il doppio di uno. Due è duemila volta uno". (Da "L'uomo che fu giovedì'" di G. K. Chesterton,citato da Ubaldo Casotto in "G.K. Chesterton - L'enigma e la chiave", Lindau)

    – Daniele Bellasio

    Sedici libri da leggere e di cui parlare. Prossimamente

    Sui nostri comodini, nei nostri cassetti e sul tavolo, lì, vicino all'orologio, si appoggiano volumi che valgono perché li hai scelti, ti sei tenuto la recensione e ti senti tranquillizzato se li vedi, perché li vuoi leggere, ci vuoi riflettere sopra e ne vuoi parlare. Il mio catalogo è questo: Gianni Riotta, Le cose che ho imparato - Mondadori (ci torneremo) Ubaldo Casotto, G. K. Chesterton - L'enigma e la chiave - Lindau Alessandro Baricco, Mr Gwyn - Feltrinelli Thor Vilhjakmsson, La corona d'...

    – Daniele Bellasio

    Darwin per ogni bandiera

    Come paleontologo di professione e (davvero avrò il coraggio di dirlo?) liberal con tanto di tessera, ho trovato divertente, ma anche un po' mortificante, la mo

    – di Stephen Jay Gould