Ultime notizie:

Fujairah

    Cosa c'è dietro i nuovi misteriosi attacchi al petrolio saudita?

    Nelle ultime settimane una sequenza di episodi sospetti, per cui Riad denuncia una matrice filo-iraniana. Sembra la replica degli eventi che tra il 2018 e il 2019 erano culminati nel maxi attentato agli impianti di Abqaiq e Khurais, cuore dell'industria petrolifera saudita

    – di Sissi Bellomo

    Petrolio, l'America Saudita potrebbe strangolare l'Asia non l'Europa

    L'ultimo World Energy Outlook diffuso dall'IEA è un'ottima occasione per provare a indovinare come le vicissitudini del mercato energetico, come sempre complesse e decisamente sistemiche, siano capaci di modificare la fisionomia del mondo come lo conosciamo. Si può tentare, ad esempio, di immaginare come sarà il mondo di domani - quello che vedremo fra un decennio - con l'America sempre più impegnata nell'interpretare un ruolo estremamente significativo: quello di primo paese produttore di petro...

    – Maurizio Sgroi

    Opec, tutte le crisi sul tavolo alla vigilia del vertice

    Iraq, Iran, Libia, Algeria: disordini, attentati, sanzioni, conflitti. La lista dei problemi è lunga e non risparmia nessuno dei Paesi membri dell'Organizzazione, che si appresta a decidere sui tagli alla produzione di petrolio

    – di Sissi Bellomo

    Il petrolio degli Emirati arabi va in Borsa per sfidare Brent e Wti

    Mentre Saudi Aramco si avvicina al traguardo dell'Ipo, l'industria del petrolio mediorientale sta vivendo un'altra rivoluzione: quella del trading. Abu Dhabi, uno degli Emirati arabi uniti, tra pochi mesi terrà a battesimo una nuova borsa per lo scambio di futures sul greggio, che ha tutte le carte

    – di Sissi Bellomo

    Petroliera iraniana in fiamme, il mercato resta prudente

    Un nuovo misterioso incidente a una petroliera - questa volta battente bandiera iraniana - complica la trama sempre più pericolosa delle relazioni mediorientali. Ma le quotazioni del barile ancora una volta non si infiammano, benché il rischio geopolitico sia a livelli di guardia come non accadeva

    – di Sissi Bellomo

    Perché i focolai di crisi in Medio Oriente non infiammano il petrolio

    L'incidente alla petroliera iraniana ha un effetto limitato sulle quotazioni. Il Brent dopo la fiammata di oltre 2 punti percentuali seguita alla notizia di una petroliera iraniana in fiamme nel Mar Rosso, ha ridimensionato la sua corsa. Restano ancora dubbi, però, su quanto accaduto oggi nelle prime ore dell'albaalla nave Suezmax.

    – di Sissi Bellomo

    Petrolio, tutti gli attacchi al cuore della produzione mondiale

    I ribelli Houthi dello Yemen rivendicano il doppio attacco via droni agli stabilimenti Saudi Aramco. Il blitz rivela la vulnerabilità del colosso petrolifero saudita, con strascichi sul suo processo di quotazione

    – di Sissi Bellomo

    Forniture di petrolio più care anche senza una guerra Usa-Iran

    Un'impennata così non si vede di frequente, nemmeno su un mercato volatile come quello del petrolio. Il prezzo del Wti è arrivato a guadagnare più del 6% dopo l'ennesima, pericolosa escalation in Medio Oriente, superando 57 dollari al barile, mentre il Brent è tornato a scambiare a 65 dollari, in

    – di Sissi Bellomo

    Petrolio, alta tensione in Medio Oriente ma i prezzi non corrono (ancora)

    La tensione è alle stelle in Medio Oriente, regione da cui proviene oltre un terzo del petrolio mondiale. Attentati a petroliere e oleodotti - oltre al rischio di una vera e propria guerra tra Stati Uniti e Iran - non hanno però scaldato più di tanto il prezzo del barile, che dall'inizio della

    – di Sissi Bellomo

1-10 di 24 risultati