Ultime notizie:

Ftse Mib Con

    Brilla Saipem, mercato punta su riassetto e possibili partnership

    Dopo un'apertura in negativo Saipem scatta subito e tocca un rialzo superiore al 2%: è il miglior titolo dell'Ftse Mib con i conti del primo semestre 2018 che vedono un allargamento della perdita netta a 323 milioni ma, come sottolineato dall'ad Stefano Cao, anche «una solida performance operativa

    – di Cheo Condina

    Effetto Trump sulle Borse, giù la galassia Agnelli. Torna la tensione sui BTp

    Chiusura in calo per le Borse europee, di nuovo agitate dalle minacce sul commercio internazionale da parte del presidente americano, Donald Trump, che ha dichiarato di essere disposto a innalzare i dazi su tutte le merci importare dalla Cina, per un controvalore di 500 miliardi di dollari. In più

    – di S. Arcudi e E. Micheli

    Borsa italiana a prezzi di saldo. Mai così a sconto dall'estate 2012

    Per buona parte dell'anno Piazza Affari ha fatto meglio delle altre Borse europee. Ai primi di maggio il FTSE MIB poteva addirittura vantare un rialzo da inizio anno superiore al 12% a fronte di un andamento quasi invariato dell'indice europeo. Poi però è arrivata l'impennata sullo spread e la

    – di Andrea Franceschi

    Unipol scatta, Modena tende la mano a Cimbri

    Dopo una mattinata di vendite, il titolo Unipol scatta nel pomeriggio e si piazza ai primi posti del Ftse Mib con un rialzo oltre l'1%. La performance arriva dopo l'operazione che ha visto la holding assicurativa salire oltre il 14% del capitale di Banca Pop Er. Dopo il pesante rosso di ieri

    – di Enrico Miele

    Recordati scatta su rumors interesse Cvc, al top da 3 mesi

    Rimbalzo verso i prezzi di tre mesi fa per Recordati sul ritorno dei rumors di interessamento per il gruppo farmaceutico da parte di potenziali acquirenti. Se in passato era per lo più l'interesse di gruppi industriali cinesi (in coincidenza con la scomparsa del presidente Giovanni Recordati) ad

    – di Andrea Fontana

    La prudenza Bce schiaccia l'euro a 1,21. Milano al top da luglio 2015

    La prudenza della Bce, che aspetta i prossimi dati macroeconomici prima di fornire indicazioni sulla politica monetaria e sul proseguimento degli strumenti di stimolo, rispedisce in basso l'euro, a 1,21 dollari, e dà la spinta agli indici azionari europei in parallelo con la corsa di Wall Street.

    – di C. Di Cristofaro e A.Fontana

    St paga il possibile cambio rotta di Apple sui chip

    StMicroelectronics è tra le peggiori nella prima parte della seduta a Milano. Il titolo, che lascia sul campo più del 3%, fa nettamente peggio del Ftse Mib, il listino di riferimento (segui qui l'andamento della Borsa milanese). Se Piazza Affari, così come le controparti europee, regge il colpo del

    – di Stefania Arcudi

    Il Pil Usa cresce meno delle attese ma il dollaro recupera. Bene le Borse

    I movimenti del dollaro, sollecitati dalle dichiarazioni contrastanti del Segretario del Tesoro Usa e dello stesso presidente Trump, hanno segnato i destini delle Borse europee nell'ultima settimana determinandone le performance complessive. Non a caso i due segni negativi più evidenti, quello di

    – di Chiara Di Cristofaro e Andrea Fontana

    Milano aggancia 23mila punti con super Fca. Petrolio al top da 2014

    Ancora una seduta positiva per le Borse europee, trainate sempre dal settore auto (+1,2% lo stoxx europeo di settore), con Milano che intraday tocca anche i massimi da agosto 2015 per poi chiudere a +0,7%, comunque al top da inizio novembre e con l'Ftse Mib sopra i 23mila punti. Ad alimentare gli

    – di Cheo Condina

1-10 di 53 risultati