Ultime notizie:

Freud

    Varchi (letterari) d'umanità

    Cosa fare allora di fronte a quest'angoscia strisciante, insidiosa e, direbbe forse Freud, perturbante che assume di volta in volta i contorni della disinformazione, della crisi finanziaria, della precarizzaziine, della globalizzazione, dell'immigrazione, della robotizzazione, dell'AI, insomma della paura di un nuovo, un diverso, un estraneo che ci pare sconosciuto e appunto per questo minaccioso?

    – Giuliano Castigliego

    L'arte contemporanea inglese domina l'asta di Sotheby's

    Il risultato più eclatante è sicuramente il record per una gigantesca tela di Jenny Saville, in qualche modo l'erede di Lucian Freud per il suo stile di rappresentazione della carnalità della figura umana, spesso ritratta in modo impietoso e anti-estetico come nel caso di ‘Propped' del 1992, lavoro che la fece conoscere anche al grande pubblico durante l'esibizione “Sensation' alla Royal Academy nel 1997.

    – di Giovanni Gasparini

    C'è la mela al gusto di mela?

    Dante, Keplero, Mozart, Van Gogh, Freud, Einstein… E' leggendo i libri, è attraverso le opere dei grandi, scrittori, scienziati, artisti, che da studenti impariamo i valori più nobili.

    – di Paola Mastrocola

    La sincerità è nel far le fusa

    I primi risalgono ai primi anni 80, dopo il brusco licenziamento da direttore dei Freud Archives di Toronto, una delle più importanti istituzioni nordamericane dedicate al padre dello psicoanalisi, che decise di liberarsi di Masson, psicoanalista lui stesso, per alcune dichiarazioni fatte al New York Times che mettevano in dubbio alcuni pensieri di Freud.

    – di Giulia Crivelli

    Negoziare in azienda: i 2 errori da evitare

    Senza trasformarci necessariamente in Sigmund Freud, forse sarebbe più utile e realistico parlare di buon senso, ascolto e dialogo, visto che la negoziazione è un processo di scambio: ciò vuol dire che ci devono essere almeno due parti in causa, ciascuna delle quali è in possesso di qualcosa che l'altra desidera avere, è dotata della capacità di comunicare e di dare, ed è libera di accettare o di rifiutare.

    – di Alberto Varriale *

    Le farfalle di seta della nostalgia

    Scrivere di nostalgia su un inserto dell'innovazione, rimane un ossimoro non da poco anche in tempi di flat tax scaglionata. A scrivere di Nostalgia, anzi di Nostagia ferita   è però Eugenio Borgna, il quale a sua volta cita scrittori, (ma non solo, anche il Freud di Caducità) di prima grandezza da Dostojevski a Rilke, a Celan, a Bernanos che, con approcci e sfumature diverse, hanno vissuto, evocato e fatto rivivere in noi la malinconia. A partire da Leopardi, che nello Zibaldone scrive " Da fan...

    – Giuliano Castigliego

1-10 di 530 risultati