Persone

Franco Zeffirelli

Gianfranco Corsi Zeffirelli è nato il 12 febbraio del 1923 a Firenze ed è un regista, sceneggiatore e politico italiano.

É stato Senatore della Repubblica, per Forza italia, nella XII e XIII legislatura.
Dopo gli studi di Architettura all'Accademia di Belle Arti a Firenze, tra gli anni ’40 e ’50 Franco Zeffirelli è stato assistente dei registi Antonioni, De Sica, Rossellini e Visconti.

Nel 1961 in Gran Bretagna, ha realizzato 'Otello' e 'Romeo e Giulietta' e due anni più tardi ha inscenato 'l’Amleto', portando successivamente tutte queste opere al cinema insieme a 'Camping' (1957) e 'La bisbetica domata' (1967).

Dopo il successo del film televisivo 'Gesù di Nazareth' (1976), Franco Zeffirelli ha realizzato 'Il campione' (1978), 'Amore senza fine' (1981) e 'Il giovane Toscanini' (1988).

Nel 1984 Zeffirelli ha messo in scena 'Turandot', di Giacomo Puccini al Teatro alla Scala, e 'Sei personaggi in cerca d'autore', di Luigi Pirandello.

Nel 1993 è tornato al cinema con 'Storia di una capinera', di Giovanni Verga.

Nel 1987, Franco Zeffirelli è stato eletto Senatore della Repubblica nelle liste di Forza Italia e poi confermato nel 1996.

Tra il 1996 e il 1999 ha diretto i film 'Jane Eyre' e 'Un tè con Mussolini'.

Nel 1999 ha coordinato le riprese tv della cerimonia di apertura dell'Anno Santo.

Nel 2002 ha realizzato 'Callas Forever' e successivamente, all'Arena di Verona, ha allestito 'l'Aida' di Giuseppe Verdi, 'Madama Butterfly' di Giacomo Puccini, 'Il trovatore' di Giuseppe Verdi e la 'Carmen' di Georges Bizet.

Il 2007 Zeffirelli ha allestito una nuova versione de 'La traviata' di Giuseppe Verdi per il Teatro dell'Opera di Roma.

Nel 2009 ha diretto il documentario 'Omaggio a Roma', presentato nell'ambito del Festival internazionale del Film di Roma.

Il 2012 ha debuttato al Teatro Filarmonico di Verona con 'Pagliacci', opera teatrale tratta dall'omonimo film prodotto nel 1982.

Nel 2014 ha preso parte, in qualità di attore, al film 'Il mistero di Dante' diretto da Louis Nero.

Franco Zeffirelli ha ottenuto, per la sua importante e notevole produzione artistica, diversi riconoscimenti, quali David di Donatello, Nastro d'Argento, National Board of Review Awards, Primetime Emmy Award, Premio Colosseo , Premio delle Arti Fiorentini nel Mondo, Grifo d'oro (assegnatogli dal Comune di Genova), Fiorino d'oro (conferitogli dal Comune di Firenze) e Premio 'Anna Magnani' alla carriera.

Zeffirelli è stato insignito delle seguenti onorificenze:

— Grand'Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana (23 aprile 1977);

— Medaglia d'oro ai benemeriti della Cultura e dell'Arte (2003);

— Cavaliere Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico (Londra, 24 novembre 2004).

Dichiaratamente omossesuale ma lontano dalle posizioni del movimento gay, Zeffirelli è cattolico ed è noto al pubblico televisivo calcistico per il suo sfegatato tifo a favore della Fiorentina, sua amatissima squadra del cuore.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Musica | Franco Zeffirelli | Gran Bretagna | FI | Giovanni Verga | Luigi Pirandello | Genova | Anna Magnani | Gianfranco Corsi Zeffirelli | Georges Bizet | Louis Nero | Firenze | Giacomo Puccini | Giuseppe Verdi | Roma | Visconti | De Sica |

Ultime notizie su Franco Zeffirelli

    Arena di Verona Opera Festival, che musica il 2019: spettatori al +8,5% e migliore incasso degli ultimi sei anni

    Un'annata davvero eccezionale per l'Arena di Verona che rappresenta la principale venue all'aperto d'Italia per quanto riguarda la musica lirica. L'Arena di Verona Opera Festival si è chiuso con un ulteriore incremento di pubblico e d'incassi. Nelle 51 serate per cinque titoli lirici sono stati venduti 426.649 biglietti (+8,56% delle presenze sul 2018) e 26.674.454 di fatturato al botteghino, il miglior risultato degli ultimi sei anni, con una media di 523.028 euro incassati a serata(+11,13%). «...

    – Francesco Prisco

    Nei cappelli di paglia toscani le origini del lusso made in Italy

    I copricapi intrecciati resero Signa (Fi) la capitale di uno dei primi distretti manifatturieri d'alta gamma fin dal Settecento. Oggi le aziende superstiti si sono riunite in un Consorzio che ne tutela storia e prodotti. Elevando i loro cappelli a oggetti di lusso

    – di Chiara Beghelli

    Zeffirelli anti-comunista, amico di Berlusconi e «pro» Renzi

    La musica, il teatro, il cinema. Ma anche la politica. Nella vita di Franco Zeffirelli, morto nella sua dimora romana sulla via Appia a Roma a 96 anni, c'è stato spazio anche per l'impegno politico. «Appena mi affacciai al "mondo", io dissi di no subito al Moloch comunista. E divenni così un raro

    – di Riccardo Ferrazza

    Addio a Franco Zeffirelli, regista e convinto animalista

    AGGIORNAMENTO DEL 17 GIUGNO 2019 - ZEFFIRELLI AMAVA I SUOI CANI, RICAMBIATO Racconta uno dei figli del maestro che i suoi due cani, Dolly e Blanche, erano legatissimi a lui e "non lo lasciano un attimo, non si scostano dalla bara. Soprattutto Dolly, la più piccola, se ne sta lì sul divano a fissarlo". +++ POST ORIGINALE DI SABATO 15 GIUGNO 2019 - E' MORTO FRANCO ZEFFIRELLI E' morto a Roma dopo lunga malattia Franco Zeffirelli. Il regista aveva 96 anni. "Non avrei mai voluto che arrivasse ques...

    – Guido Minciotti

    Addio a Franco Zeffirelli, maestro del gusto italiano

    Tornerà nella sua Firenze nella cappella di famiglia al cimitero monumentale delle Porte Sante a San Miniato al Monte, Franco Zeffirelli, mancato a Roma il 15 giugno, all'età di 96 anni, dopo una lunga malattia. Lo hanno annunciato i figli adottivi Pippo e Luciano. Zeffirelli fu regista, scenografo

    – di Cristina Battocletti

    Addio a Franco Zeffirelli. Il regista è morto nella sua casa a Roma

    Addio a Franco Zeffirelli. Il regista e sceneggiatore è deceduto a 96 anni nella sua casa a Roma sull'Appia Antica, assistito dai figli adottivi Pippo e Luciano, da un medico e dal parroco della chiesa di San Tarcisio che ha benedetto la salma. Circa una settimana fa, secondo quanto si apprende

    Paolo Grassi, una mostra a Palazzo Reale nel centenario della nascita

    Nasceva cento anni fa Paolo Grassi, impresario teatrale, ma soprattutto organizzatore culturale, fondatore insieme a Giorgio Strehler del Piccolo Teatro di Milano, poi sovrintendente del Teatro alla Scala e infine presidente della Rai. E per celebrare il centenario della sua nascita Milano gli ha

    – di Adriana Fracchia

    Fondazione Lisio (Firenze)

    Nata nel 1971 su iniziativa di Fidalma Lisio per raccogliere e tramandare la produzione tessile dell'omonima manifattura, fondata nel 1906 da suo padre, oltre a produrre tessuti di grane pregio con tecniche e telai antichi, organizza cosi di formazione per studenti, appassionati e professionisti di

1-10 di 97 risultati