Ultime notizie:

Franco Marini

    Il 28 aprile 2013 finiva lo stallo, partiva il governo di Enrico Letta

    Esattamente cinque anni fa, era il 28 aprile 2013, si concluse una delle crisi più complicate in cui le istituzioni repubblicane fossero mai riuscite a infilarsi fino ad allora. Quel giorno al Quirinale Enrico Letta portò a giurare nella mani del capo dello Stato i ministri del suo governo. Fu

    – di Riccardo Ferrazza

    Una «linea Gustav» per Palazzo Chigi

    C'è un'immaginaria "linea Gustav" che da tempo tiene lontani i politici meridionali da Palazzo Chigi. A varcarla fu l'ultima volta Ciriaco De Mita esattamente trenta anni fa, quando il 13 aprile 1988 giurò al Quirinale da presidente del Consiglio. Da allora mai nessuno nato idealmente al di là del

    – di Riccardo Ferrazza

    Da Leone a Iotti, sette mandati esplorativi

    Sono venticinque i giorni trascorsi dalla prima seduta delle Camere dopo le elezioni politiche, e tredici dall'inizio del primo round di consultazioni al Quirinale per la formazione del nuovo governo. Il tempo è passato senza che sia stata raggiunta un'intesa, e salgono le quotazioni di un mandato

    – di Mariolina Sesto

    Fico, da reddito zero a presidente della Camera

    «Tutto deve rimanere semplice e umile» ha detto Roberto Fico poco dopo la sua elezione a terza carica dello Stato. L'esponente del Movimento 5 Stelle ha i titoli per professare il pauperismo istituzionale: al suo esordio da deputato aveva un reddito pari a zero e, cinque anni più tardi, da

    – di Riccardo Ferrazza

    La presidenza del Senato, un ruolo che non porta fortuna politica

    Ha chiuso ieri l'assemblea che segna la nascita della lista unitaria della sinistra: Pietro Grasso, formalmente ancora presidente del Senato, ha fatto il suo esordio da leader politico dell'area che si raccoglie intono a Mdp, Si e Possibile. Un nuovo inizio per l'ex magistrato, già a capo della

    – di Riccardo Ferrazza

    Quella voglia di «grande centro» che non porta voti

    Se torna il proporzionale, allora perché non dovrebbero rinascere i partiti che con quel sistema elettorale hanno proliferato nella Prima repubblica, a partire ovviamente dalla Democrazia cristiana? Sembra essere questo il ragionamento dietro l'iniziativa lanciata da un uomo simbolo di un'epoca,

    – di Riccardo Ferrazza

    Capilista e quarte candidature le «armi» di Renzi

    Non solo i cento capilista bloccati nei cento collegi del vecchio Italicum per la Camera, ma anche le deroghe alla regola statutaria delle tre legislature e poi a casa. Sono queste, si fa notare tra i parlamentari dem più renziani, le "armi" del segretario Matteo Renzi per dirigere il corpaccione

1-10 di 337 risultati