Ultime notizie:

Franco Ionta

    Sul rapimento di Aldo Moro indaga la Procura di Reggio Calabria: notizia svelata, trappole, rischi e misteri

    Le cose cambiano. Cambiano anche le strategie dello Stato con le quali comunicare a suocera perché nuora intenda. Non ci credete? Beh, allora facciamo il caso del sequestro e dell'uccisione dell'onorevole Aldo Moro. Ora sappiamo ufficialmente che a indagare non sono solo la Procura di Roma e la Procura generale di Roma - e chi altre verrebbe da pensare? - ma anche e, dico io, con un ruolo vitale (che rischia di diventare mortale) quella di Reggio Calabria. Come lo so? Semplice: basta leggere ...

    – Roberto Galullo

    Università Roma Tre, al via Master in Criminalistica a Giurisprudenza

    Si terrà giovedì 29 ottobre, alle ore 11, presso la Sala del Consiglio del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Roma Tre, in Via Ostiense 159, la Tavola Rotonda dal titolo "Scienza e Tecnica delle Investigazioni Forensi" e, contestualmente, la conferenza di presentazione dell'omonimo

    Aldo Moro/ La Commissione bicamerale: «Mandato per approfondire le piste di 'ndrangheta e camorra»

    Il 24 marzo il presidente della Commissione bicamerale d'inchiesta sulla morte di Aldo Moro, Giuseppe Fioroni (Pd), nel trovarsi di fronte il capo della Procura di Tivoli, Luigi De Ficchy (che aveva istruito il processo Moro quinquies), è chiaro nel presentare l'audizione: l'area di interesse è il ruolo (eventuale) avuto da personaggi di matrice 'ndranghetista durante i giorni del sequestro di Moro e il flusso di informazioni proveniente da questi ambienti verso Benito Cazora, ex deputato della ...

    – Roberto Galullo

    Il giallo dei bossoli in via Fani e l'appunto sparito

    Il 10 marzo il magistrato Gianfranco Donadio - ex procuratore aggiunto della Direzione nazionale antimafia e ora consulente della Commissione bicamerale d'inchiesta sul sequestro e l'assassinio di Aldo Moro - ha depositato una relazione segreta relativa a possibili accertamenti da condurre sui

    – Roberto Galullo

    Procura Roma, intimidazioni verso i Pm

    Otto auto di servizio, di cui sei blindate, di magistrati della Procura di Roma, tra i quali Luca Tescaroli che si occupa tra l'altro dell'inchiesta Mafia Capitale, sono state danneggiate nel parcheggio interno del palazzo di giustizia. Sui cofani delle auto è stata incisa una la sigla 'Sdd'. Sulla vicenda è stato avviato un fascicolo di indagine. La prima auto ad essere danneggiata è stata ieri proprio quella di Luca Tescaroli. Dopo l'auto di Tescaroli questa mattina sono state prese di mira...

    – Enrico Bronzo

    Via Fani, si riaccende il giallo sulla presenza della 'ndrangheta

    Si riaccende il dibattito sulla presenza di uomini di 'ndrangheta nel corso del sequestro di Aldo Moro, lo statista Dc del "compromesso storico" trovato ucciso il 9 maggio 1978 dopo 55 giorni di prigionia, nel portabagagli di un'auto, in pieno centro storico a Roma.Verso la fine del 1992 Saverio

    – Roberto Galullo

    Morte Aldo Moro/ Riesplode il mistero sulla 'ndrangheta in via Fani: Donadio in missione in Calabria - I racconti dei pm Marini e Ionta

    Torno a parlarvi del sequestro di Aldo Moro (trovato ucciso il 9 maggio 1978 dopo 55 giorni di prigionia, nel portabagagli di un'auto, in pieno centro storico a Roma) in relazione alla presenza di soggetti "terzi" . L'ho già fatto tante volte in questi anni e, nel recente passato, nell'agosto 2013 e nel novembre 2014 (per avere un quadro quanto più ampio possibile, rimando in fondo all'articolo, dove potrete leggere i link che vi rimanderanno alle precedenti e indispensabili puntate). Nel cors...

    – Roberto Galullo

    Sicurezza, dossier aperti in tutta Italia. Al Nord i fronti più sensibil

    Se, come ha detto ieri il ministro dell'Interno Alfano, l'Italia non è esposta a forme di rischio terroristico di matrice islamica è anche perché mai come nel 2014 sono state dispiegate attività di vigilanza e intelligence. La mappa del rischio jihadista in Italia vede solo il Molise escluso

    – Roberto Galullo

    Salari lavoratori dipendenti: greci e spagnoli guadagnano più di noi

    Italia in basso, nell'Eurozona, per livello di salario. E' quanto emerge da dati Eurostat, pubblicati nel recente rapporto 'Labour market statistics'. Nel 2009, un dipendente di un'azienda con almeno 10 persone, ha guadagnato in media 23.406 euro lordi: circa la metà che in Lussemburgo (48.914), Olanda (44.412) o Germania (41.100). Peggio di lui si trovavano soltanto i lavoratori dipendenti di Portogallo (17mila euro), Slovenia, Malta e Slovacchia. Insomma, se non gli ultimi della classe, decisam...

    – Stefano Natoli

1-10 di 41 risultati