Ultime notizie:

Franco Cordelli

    Il nostro tempo, a parole

    Chiunque ci provi lo sa bene: fare storia della contemporaneità, per definizione, è un esercizio impossibile. Come alla fine di Palomar di Calvino, le onde del presente di continuo ridefiniscono il mare che ci si affanna a descrivere. Più è aggiornato e dettagliato, un resoconto, più invecchia in

    – di Andrea Cortellessa

    Libri senza padroni

    Fra i grandi studiosi di letteratura che hanno operato in Italia negli ultimi decenni il più sottovalutato è stato forse Francesco Orlando, francesista e comparatista, scomparso a Pisa nel 2010, la cui lezione, osservava qualche mese fa Franco Cordelli sul Corriere della Sera, «è ormai solo un

    – di Gianluigi Simonetti

    Quanto è ibrido questo romanzo

    Domenica scorsa abbiamo identificato nella velocità una delle dominanti formali della letteratura circostante. Servirsi di un ritmo narrativo serrato serve innanzitutto per far risparmiare tempo a un lettore sempre meno interessato alle descrizioni, alle analisi, al lento svilupparsi di situazioni

    – di Gianluigi Simonetti

    Pia Pera e Giuseppe Lupo tra i finalisti

    I finalisti de premioViareggio Rèpaci sono per la narrativa Eraldo Affinati, con L'uomo del futuro, Gian Piero Bona, L'amico ebreo, Giovanni Cocco, La promessa, Franco Cordelli, Una sostanza sottile, Lucio d'Alessandro, Il dono di nozze, Romano Luperini, La rancura, Giuseppe Lupo, L'albero di

    La critica come scienza

    In un dibattito dai toni forti sull'attuale situazione della critica letteraria in Italia, alcuni noti intellettuali (Alessandro Piperno, Paolo Di Stefano, Franco Cordelli) si sono recentemente confrontati su posizioni che, se da una parte evocano temi inesausti da querelle degli antichi e dei

    – Alessandro Pagnini

    Dimmi che occhiali porti ti dirò chi sei

    L'abito non fa il monaco ma la montatura fa lo scrittore. Pochi tra i contemporanei rinunciano al nobile accessorio - SOTTO LA LENTE - Henry Miller ammiccava alle donne attraverso i suoi occhialini tondi. Gramsci, senza, è inimmaginabile

    – di Giuseppe Scaraffia

    • Figli senza padri (scrittori)

      I giovani che hanno esordito negli anni Novanta si ispirano ai romanzieri americani. Unici italiani riconosciuti: Arbasino, Calvino, Busi e Pasolini - OPINIONI A CONFRONTO - Sei critici letterari hanno indicato gli autori emergenti, Franco Cordelli sul «Corriere» dissente e Nicola Lagioia suggerisce che la forza dei nuovi narratori è il realismo: sono sopravvissuti a stragi e corruzione

    1-10 di 15 risultati