Ultime notizie:

Francesco Risso

    La donna di Giorgio Armani tra la fatina la rockettara. Drappeggi da Marni e un'infinita leggerezza da Missoni

    E' Francesco Risso di Marni a proporlo mentre costruisce e decostruisce silhouette archetipe - forti di petto e di fianchi, segnate in vita - fino ad arrivare alla liquefazione totale del drappeggio chilometrico, indifferentemente grecoromano o punk. ... Tutto è fatto a pezzi per essere ricomposto in modi che evidenziano le fratture invece di celarle, conservando quel tocco elementare, come di un bambino che gioca a far la moda, che è la sigla unica di Risso.

    – di Angelo Flaccavento

    Sportivi pieni di poesia da Marni, un esercito di spavaldi per Donatella Versace

    Spurio: non c'è aggettivo più adatto a descrivere il calderone visivo e culturale del contemporaneo. Spurio come contaminato, multiforme, magmatico; come innesto, incrocio, morphing. La considerazione non è un giudizio, ma una semplice constatazione di fatti evidenti a tutti, ad eccezione

    – di Angelo Flaccavento

    Da Emporio Armani a Philosophy tripudio di edonismo e pop

    A cosa servono i vestiti? Non certo, o forse non solo, a coprirsi: per quello bastava la pelle d'orso o le sue evoluzioni contemporanee in forma di paludamenti anonimi. I vestiti servono a rappresentarsi, raccontarsi, definire status e appartenenza, divertirsi. Se ne sono avuti esempi di ogni

    – di Angelo Flaccavento

    Armani esalta le differenze. Versace celebra l'opulenza

    L'ultima, infelice, uscita di Donald Trump sui "paesi gabinetto" è indicativa del clima divisivo, xenofobo e reazionario che caratterizza questo momento storico non particolarmente brillante, nel quale la civiltà umana sembra compiere giganteschi passi indietro, almeno in alcune parti del mondo. A

    – di Angelo Flaccavento

    In passerella a Milano i tacchi di Ferragamo e l'eccentricità di Marni

    Il tema dell'identità è centrale nella moda contemporanea, perchè condiziona fortemente la percezione dei marchi da parte del pubblico, e di conseguenza il loro successo. Lo è in particolare oggi che il mercato è saturo di proposte e che i tempi accelerati della creazione riducono in maniera

    – di Angelo Flaccavento

    Il «jap» Emporio Armani Da Marni esordio poetico

    Il movimento è in atto da tempo, ma adesso è conclamato: l'orizzonte di senso dell'estetica si è spostato dall'empireo patinato delle fantasie impossibili alla dura realtà metropolitana. L'aspirazione massima non è, al momento, apparir ricchi e invidiabili, ma, al contrario, mal in arnese e

    – di Angelo Flaccavento

    Milano fashion week: per Ferragamo linee scattanti - Da Marni prova psichedelica

    In conclusione della fashion week milanese, il messaggio, nella varietà frammentata delle proposte, è chiaro: al caos che imperversa nel mondo la moda risponde con altrettanto caos. Contrasti, frizioni, clash, personalità multiple: sono queste le parole chiave di una stagione di diffusa incertezza,

    – di Angelo Flaccavento

    Il twist sportivo di Emporio Armani e i decori preziosi da Dolce&Gabbana

    La moda sembra mutare di continuo. Eppure, secondo il vecchio adagio, più cambia più è la stessa cosa. L'assunto è particolarmente evidente nell'abbigliamento maschile, e non è affatto detto che sia un male, perché le evoluzioni lente sono le più efficaci. E' di questa opinione Giorgio Armani, che

    – di Angelo Flaccavento

    Tra abbandoni e divorzi, guerra (d'affari) in passerella

    La cronaca modaiola, in questi tempi di turbolenze manageriali e creative, è sempre più simile a un noir. Non passa settimana senza una nuova vittima o un improvviso cambio al vertice. La modernizzazione brutale e digitale riscrive pattern comportamentali, modalità di consumo e modi della

    – di Angelo Flaccavento

    Marni, Consuelo Castiglioni lascia. Al suo posto Francesco Risso

    Consuelo Castiglioni ha lasciato la direzione creativa di Marni, marchio di abbigliamento e accessori donna e uomo che lei stessa aveva fondato insieme al marito nel 1994. Il brand, noto al grande pubblico per le sue stampe iconiche e ricercate e per l'appeal anticonvenzionale e

    – di Marta Casadei