Persone

Francesco Profumo

Francesco Profumo è nato il 3 maggio del 1953 a Savona ed è un accademico e politico italiano, ex Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche ed ex Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

Dal 16 novembre del 2011 al 28 aprile del 2013 è stato Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel Governo Monti.

Si è laureato nel 1977 in ingegneria elettrotecnica presso il Politecnico di Torino, di cui è stato Preside della Facoltà d'Ingegneria dal 2003 al 2005 e Rettore dal 2005 al 2011.

È stato membro del consiglio di amministrazione di Unicredit Private Bank (dal 2008 al 2010), del Sole 24 Ore (dal 2007 al 2009) e di Fidia Spa (dal 2007 al 2010).

Dal 2011 fa parte dei consigli di amministrazione di Fidia Spa e di Telecom e di Pirelli.

È stato visiting professor alla University of Wisconsin - Madison, alla Nagasaki University, alla Czhech Technical University di Praga e all'Università di Cordoba.
I suoi interessi scientifici riguardano tra le altre cose la conversione dell'energia, i componenti elettronici e i sistemi innovativi di potenza, ma anche sistemi integrati elettronici/elettromeccanici e sistemi per il condizionamento della potenza con utilizzo di celle a combustibile.

Ha pubblicato oltre 250 lavori su riviste scientifiche internazionali e sugli atti di conferenze internazionali.
Francesco Profumo ha vinto più volte ambiti premi internazionali (come quelli della Conferenza Ieee-Ias - Stati Uniti - e della Conferenza Ipec in Giappone) per il lavoro svolto.

Tra i riconoscimenti ottenuti da Profumo rientra anche il China Awards della Fondazione Italia-Cina.
Profumo è inoltre membro del Comitato di selezione del Premio Eni.

Nel novembre 2011 ha lasciato la presidenza del Cnr, il consiglio nazionale delle ricerche, assunta dal mese di agosto al 16 novembre del 2011.

Lasciata la carica di Ministro, nel giugno 2013 è stato nominato presidente della società energetica Iren.

ll 5 settembre del 2014 ha assunto la carica di presidente della Scuola di Alta Formazione al Management (SAFM) di Torino.

Il 13 dicembre del 2014 è stato nominato presidente della Fondazione Bruno Kessler di Trento.

Dal 18 maggio del 2015 ha assunto la presidenza del CdA di INWIT, Infrastrutture Wireless Italiane S.p.A., società del gruppo Telecom Italia.

Francesco Profumo è sposato ed ha tre figli, Costanza, Giulio e Federica.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Struttura delle società | Francesco Profumo | Università | Consiglio nazionale delle ricerche | Unicredit Private Bank | Bruno Kessler | Czhech Technical University | Telecom | Pirelli | Stati Uniti d'America | Infrastrutture Wireless Italiane S.p.A. | Nagasaki University | Fondazione Italia | Governo Monti | Ricerca | Iren | INWIT | Presidente del Consiglio | Torino | Fidia Spa |

Ultime notizie su Francesco Profumo

    Facebook inaugura Binario F, il community hub per lo sviluppo di competenze digitali

    «Insieme a Francesco Profumo che farà parte dell'advisory board ci proponiamo di misurare costantemente i risultati di quest'iniziativa che rappresenta un'opportunità di sviluppo digitale per molte imprese», ha aggiunto il direttore di Facebook Italia, sottolinenado acuni dati sullo stato dell’arte della formazione digitale in Italia.

    – di Vittorio Nuti

    Facebook: in arrivo la pubblicità su Whatsapp

    Nell’advisory board che avrà il compito di verificare l'andamento del progetto ci sarà l'ex ministro Francesco Profumo, attuale presidente della Compagnia di San Paolo.

    – di Andrea Biondi

    Cattedre, aule, merito: 20 anni di riforme ma per la scuola è sempre l'anno zero

    E' Mariastella Gelmini, dieci anni più tardi, a rispolverare progetti per valorizzare i docenti, subito però boicottati, e cassati, due anni dopo, da Francesco Profumo. ... Nel 2012 è la proposta di Francesco Profumo di portare da 18 a 24 ore l’orario di lezione dei docenti a scatenare polemiche e proteste alla ripresa delle lezioni; nel 2016, con il “liberi tutti” sulla mobilità, i ragazzi trovano, a settembre, le cattedre vuote, in alcuni casi fino a dicembre, visto che cambiano...

    – di Claudio Tucci

    L'eredità giuridica, politica e civile di Stefano Rodotà

    Si tiene a Torino in questi giorni (15-19 marzo) Legacy una manifestazione di quattro giornate dedicata al lascito politico ed intellettuale di Stefano Rodotà. Questo primo festival della memoria del grande giurista, intellettuale e uomo politico mancato la scorsa estate si suddivide in due parti:

    – di Ugo Mattei

    Intesa, più tempo a Csp per vendere

    Continuità operativa sul fronte dell'attività istituzionale e svolta al vertice con l'uscita concordata dello storico segretario generale Piero Gastaldo: sono le due direttrici che segneranno il 2018 della Compagnia di San Paolo, che potrà d'altra parte gestire con più tranquillità la già

    – Paolo Paronetto

    Dall'aula una leva d'innovazione per la società

    «La scuola deve formare i cittadini del domani, ma anche fare da leva all'innovazione all'interno della società», spiega Francesco Profumo, presidente di Compagnia di San Paolo. Con 10 milioni di euro stanziati per i prossimi tre anni il progetto Riconessioni lanciato da Fondazione per la Scuola e Compagnia di San Paolo, in collaborazione con molti partner tra cui Miur, Ufficio scolastico del Piemonte e Comune di Torino, ma anche privati come Fondazone Nesta Italia, è oggi il più grande progetto...

    – Guido Romeo

    Primo test per le superiori di 4 anni

    C'è chi snellisce i programmi e trova comunque il modo di aumentare le discipline in lingua straniera (metodologia Clil). Chi potenzia l'uso di laboratori, tecnologia, materie scientifiche (in vista, anche, dei futuri test universitari), diritto ed economia. E c'è chi modifica l'orario di lezione,

    – di Eugenio Bruno e Claudio Tucci

1-10 di 433 risultati