Persone

Francesco Profumo

Francesco Profumo è nato il 3 maggio del 1953 a Savona ed è un accademico e politico italiano, ex Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche ed ex Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

Dal 16 novembre del 2011 al 28 aprile del 2013 è stato Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nel Governo Monti.

Si è laureato nel 1977 in ingegneria elettrotecnica presso il Politecnico di Torino, di cui è stato Preside della Facoltà d'Ingegneria dal 2003 al 2005 e Rettore dal 2005 al 2011.

È stato membro del consiglio di amministrazione di Unicredit Private Bank (dal 2008 al 2010), del Sole 24 Ore (dal 2007 al 2009) e di Fidia Spa (dal 2007 al 2010).

Dal 2011 fa parte dei consigli di amministrazione di Fidia Spa e di Telecom e di Pirelli.

È stato visiting professor alla University of Wisconsin - Madison, alla Nagasaki University, alla Czhech Technical University di Praga e all'Università di Cordoba.
I suoi interessi scientifici riguardano tra le altre cose la conversione dell'energia, i componenti elettronici e i sistemi innovativi di potenza, ma anche sistemi integrati elettronici/elettromeccanici e sistemi per il condizionamento della potenza con utilizzo di celle a combustibile.

Ha pubblicato oltre 250 lavori su riviste scientifiche internazionali e sugli atti di conferenze internazionali.
Francesco Profumo ha vinto più volte ambiti premi internazionali (come quelli della Conferenza Ieee-Ias - Stati Uniti - e della Conferenza Ipec in Giappone) per il lavoro svolto.

Tra i riconoscimenti ottenuti da Profumo rientra anche il China Awards della Fondazione Italia-Cina.
Profumo è inoltre membro del Comitato di selezione del Premio Eni.

Nel novembre 2011 ha lasciato la presidenza del Cnr, il consiglio nazionale delle ricerche, assunta dal mese di agosto al 16 novembre del 2011.

Lasciata la carica di Ministro, nel giugno 2013 è stato nominato presidente della società energetica Iren.

ll 5 settembre del 2014 ha assunto la carica di presidente della Scuola di Alta Formazione al Management (SAFM) di Torino.

Il 13 dicembre del 2014 è stato nominato presidente della Fondazione Bruno Kessler di Trento.

Dal 18 maggio del 2015 ha assunto la presidenza del CdA di INWIT, Infrastrutture Wireless Italiane S.p.A., società del gruppo Telecom Italia.

Francesco Profumo è sposato ed ha tre figli, Costanza, Giulio e Federica.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Struttura delle società | Francesco Profumo | Università | Consiglio nazionale delle ricerche | Unicredit Private Bank | Bruno Kessler | Czhech Technical University | Telecom | Pirelli | Stati Uniti d'America | Infrastrutture Wireless Italiane S.p.A. | Nagasaki University | Fondazione Italia | Governo Monti | Ricerca | Iren | INWIT | Presidente del Consiglio | Torino | Fidia Spa |

Ultime notizie su Francesco Profumo

    Acri, Francesco Profumo è il nuovo presidente

    Francesco Profumo, presidente di Compagnia di San Paolo, è stato eletto all'unanimità presidente dell'Acri per il triennio 2019-2021 dall'assemblea dell'associazione. ... Profumo prende il posto di Giuseppe Guzzetti, che lascia l'incarico dopo 19 anni. «Sono molto orgoglioso dell'incarico affidatomi e ringrazio Acri per la fiducia», ha dichiarato Profumo.

    Crt, Quaglia confermato fa spazio a Profumo per la presidenza Acri

    Confermato ai vertici della Fondazione Crt per altri 4 anni Giovanni Quaglia. Il nuovo Comitato di indirizzo della fondazione torinese si è insediato e lo ha confermato alla guida dell'ente. Il neo presidente è poi intervenuto, rispondendo alle domande dei giornalisti, sulla sua possibile

    – di Filomena Greco

    Social tech, Torino diventa un ecosistema a impatto

    «Una grande festa da Cerignola a Marrakech, questo mi immagino» racconta con gli occhi luminosi Vincenzo Torraco, ambulante di ortaggi al quartiere Barriera di Milano. Sogna una festa a cui invitare le due anime del quartiere torinese. Quella più antica, della emigrazione dal Sud Italia, dalla

    – di Alessia Maccaferri

    Verso Sironi le redini di Cariplo. Il rischio assalto è sulla Cdp

    Giuseppe Guzzetti fa un passo a lato e lascia il suo incarico nella principale Fondazione italiana. Un saluto annunciato e preparato da tempo, e che nelle intenzioni dell'avvocato di Turate deve permettere alla struttura di essere pronta alle prossime sfide che l'aspettano: dal rinnovo dei vertici

    – di Luca Davi

    Intesa Sanpaolo, Guzzetti: sulla presidenza si fanno nomi a sproposito

    «Il mio unico rammarico è che si tirano in ballo nomi e cognomi che non c'entrano, che non si sono fatti avanti. A decidere sono le fondazioni, adesso pubblicheremo il patto e ci consulteremo». Lo ha detto il presidente di Fondazione Cariplo Giuseppe Guzzetti parlando con la stampa a margine della

    Scuola: tra licei, tecnici o professionali, guida alla scelta delle superiori

    Ci siamo: è partita la corsa per l'iscrizione alle scuole superiori, che si concluderà a fine gennaio. A partire dal 27 dicembre scorso infatti i genitori che debbono iscrivere, per la prima volta, i figli a scuola possono iniziare la registrazione sul portale www.iscrizioni.istruzione.it. Così da

    – di E. Bruno e C. Tucci

    Iscrizioni a scuola, via alle «prenotazioni»

    Lo "start" è partito: da oggi, infatti, i genitori che debbono iscrivere, per la prima volta, i figli a scuola possono iniziare la registrazione sul portale www.iscrizioni.istruzione.it. Così da ottenere le credenziali di accesso al servizio (questo adempimento non è necessario per chi già possiede

    – di Claudio Tucci

    «Più stranieri per il cda Intesa, il futuro è da public company»

    «Non siamo un partito, né un hedge fund. E proprio per questo credo che tocchi a noi, come Fondazioni azioniste di Intesa Sanpaolo, fare in modo che il nuovo consiglio di amministrazione della prima banca del Paese non diventi un luogo dove si confrontano opposte fazioni italiane ma dove invece si

    – di Alessandro Graziani

1-10 di 441 risultati