Francesco Prisco è redattore al Sole 24 Ore, dove si occupa di economia della cultura e dell’entertainment. Nato a Pompei (Napoli) nel 1976, è laureato in Lettere classiche. Cura il blog «Money, it’s a gas!», dedicato all’economia della musica, e la video-rubrica «Tre pezzi facili». Per 24+, sezione premium del Sole 24 Ore online, è autore della rubrica satirica del sabato «Cattivissimo Lui». Ha pubblicato il saggio L’ultima produzione narrativa di Pratolini («Critica Letteraria», Loffredo, 2001) e i due romanzi Psychedelicon e Bomba carta. Processo al sistema delle concentrazioni editoriali , usciti per Guida Editori nel 2006 e nel 2011. È autore dell’instant book distribuito con il Sole 24 Ore La music economy (2019).

Luogo: Milano

Lingue parlate: italiano, inglese

Argomenti: economia della cultura e dell'entertainment, musica, libri, cinema, cultura, società

Premi: Premio Giornalistico State Street 2018 - Categoria: Innovation

Ultimo aggiornamento: 14 giugno 2023
  • 22 febbraio 2024
    Ferragnez game over: è rottura tra Chiara Ferragni e Fedez

    Italia

    Ferragnez game over: è rottura tra Chiara Ferragni e Fedez

    Adesso toccherà scindere il termine Ferragnez, parolina magica vidimata persino dalla Treccani che per oltre cinque anni ha luccicato sulle nostre grigie esistenze: Fedez e Chiara Ferragni si sono lasciati. L’ha scritto Dagospia, un’autorità in materia di coppie che scoppiano (vedi il precedente

  • 19 febbraio 2024
    Apple, Spotify e il Dma: ecco perché Cupertino rischia una multa Ue da 500 milioni

    Finanza

    Apple, Spotify e il Dma: ecco perché Cupertino rischia una multa Ue da 500 milioni

    Il destino certe volte sa essere molto ironico. Prendete il caso di Apple: fu la prima azienda al mondo, nel pieno della crisi discografica innescata da Napster, a indicare alla musica incisa una strada per tornare a fare utili. Si chiamava iTunes e sembra già roba di un secolo fa. Dopo poco più di

  • 17 febbraio 2024
    Aiuto, mi si è ristretto il liceo del Made in Italy!

    24Plus

    24+ Aiuto, mi si è ristretto il liceo del Made in Italy!

    Ma dov’è che avranno sbagliato? L’intento era nobile: arricchire l’offerta scolastica avvicinandola alla domanda di lavoro del paese reale. Il luogo dell’annuncio di tutto rispetto: Vinitaly, forse il più importante evento fieristico della nostra filiera alimentare. L’«annunciatrice» ancora di più:

  • 16 febbraio 2024
    Rod Stewart vende il catalogo per 100 milioni di dollari

    Finanza

    Rod Stewart vende il catalogo per 100 milioni di dollari

    Pensate che la compravendita dei cataloghi musicali sia meno sexy rispetto a qualche anno fa? A quanto pare vi sbagliate, perché anche Rod Stewart vende il proprio songbook in un deal da 100 milioni di dollari con la Iconic Artists Group di Irving Azoff. A sostenere l’operazione, l’investimento da

  • 15 febbraio 2024
    Paul McCartney, ritrovato il basso dei Beatles da 10 milioni rubato nel 1972

    Cultura

    Paul McCartney, ritrovato il basso dei Beatles da 10 milioni rubato nel 1972

    «Get back to where you once belonged», cantava un Macca barbuto nell’ultima esibizione live dei Favolosi Quattro. Ogni cosa torna nel posto a cui appartiene e, a quanto pare, gli strumenti musicali non fanno eccezione: Paul McCartney è infatti riuscito a recuperare dopo oltre mezzo secolo il basso