Ultime notizie:

Francesco Curcio

    Pronto il tampone salivare made in Friuli: meno invasivo, più sensibile

    Un tampone che utilizza la saliva, meno invasivo di quello tradizionale nasofaringeo (utile per i bambini, ma anche per le persone autistiche, con disabilità o per il personale sanitario soggetto a controlli ripetuti e frequenti), ma capace di intercettare un numero maggiore - fino al 12% in più - di casi positivi. E' una collaborazione fra pubblico e privato - con il sostegno della politica regionale - quella che ha portato a presentare il tampone made in Friuli: a tenerlo a battesimo Francesc...

    – Barbara Ganz

    Dalla collaborazione azienda-ospedale il reagente che migliora la diagnosi

    Un nuovo liquido reagente che permette di trasportare e conservare più a lungo i campioni da tampone per il COVID-19, riducendo al minimo le variazioni ambientali del materiale di analisi. Ma non solo: se applicato ai tamponi salivari, aumenta del 10% la sensibilità clinica del test rispetto ai tamponi naso faringei. E' il nuovo reagente messo a punto da Biofarma Group - gruppo industriale che opera nell'ambito della formulazione, produzione e confezionamento di integratori alimentari, disposit...

    – Barbara Ganz

    Caso escort, Berlusconi rinviato a giudizio: pagò le bugie di Tarantini

    Il gup del Tribunale di Bari Rosa Anna Depalo ha rinviato a giudizio l'ex premier e leader di Forza Italia Silvio Berlusconi per il reato di induzione a rendere false dichiarazioni all'autorità giudiziaria sulla vicenda escort. Il processo inizierà il 4febbraio 2019. Al termine dell'udienza

    Caso Tarantini, Berlusconi rischia un altro processo sotto le elezioni

    La decisione sull'eventuale rinvio a giudizio o proscioglimento è prevista per fine gennaio. Una ulteriore grana giudiziaria per Silvio Berlusconi, che si trova imbrigliato nell'accusa di aver pagato l'ex promoter Gianpaolo Tarantini - per il tramite dell'allora direttore dell'Avanti!, Valter

    – di Ivan Cimmarusti

    Dove le mafie riciclano in silenzio

    Dieci anni dopo la strage di Duisburg - che il giorno di Ferragosto del 2007 lasciò stesi davanti a un ristorante italiano sei calabresi nell'ambito della faida di San Luca partita nel '91 - la Germania non ha ancora capito che le mafie non sono solo "coppola e lupara".

    – di Roberto Galullo

    Aiello "faccia di mostro" e la stagione stragista in Calabria/2 Anche un killer dei due Carabinieri nel '94 lo riconosce in foto

    Cari lettori di questo umile e umido blog, da ieri vi sto raccontando quando e come lo Stato, la magistratura e l'informazione vanno contro la propria natura che è quella di far evolvere una società, garantirne la giustizia e assicurare la conoscenza dei fatti. Per tutta la settimana mi sono limitato a raccontarvi il primo aspetto: lo Stato contro natura. Oggi concludo questo filone. Lo faccio prendendo spunto dall'ultima e fondamentale indagine della Procura di Reggio Calabria (capo della Proc...

    – Roberto Galullo

1-10 di 160 risultati