Ultime notizie:

Francesco Casetti

    Memorie dalla televisione italiana degli anni Ottanta e Novanta

    Nell'immagine: un momento della cerimonia di conferimento della Laurea Honoris Causa in Televisione, Cinema, Produzione Multimediale a Mike Bongiorno. A sinistra: Rosario Fiorello, showman italiano. A destra: Mike Bongiorno, showman italo-americano (1924 - 2009). Milano, Università IULM, 14 dicembre 2007. In Italia, è stata la televisione ad introdurre gli italiani nella modernità. Gli anni Ottanta e Novanta, in particolare, furono l'età dell'oro dell'intrattenimento televisivo in Italia, con ...

    – Gabriele Caramellino

    Alcune idee sull'evoluzione storica della televisione, in due libri e in un video

    A partire dalla seconda metà del Novecento, la televisione è stata un simbolo di progresso e modernità. L'Italia, negli anni Ottanta e Novanta, ha costituito un laboratorio di idee per i contenuti televisivi. Al giorno d'oggi, invece, assistiamo ad un doppio fenomeno: da una parte, è in corso una età dell'oro delle serie televisive, dall'altra, le persone comunicano tramite apparecchi tecnologici e possono rendere pubbliche alcune parti della propria vita privata. La tv generalista è stata e ...

    – Gabriele Caramellino

    Breve storia delle Scienze della Comunicazione in Italia

    Nei giorni scorsi, è venuto a mancare Gianfranco Bettetini (1933 - 2017). Si tratta di una persona forse poco nota al largo pubblico, ma ben conosciuta nel panorama accademico-culturale italiano. Per chi volesse leggerne un ricordo, si consiglia l'articolo di Francesco Casetti (un suo allievo, attualmente professore di media e comunicazione alla Yale University negli Stati Uniti) pubblicato sul supplemento Domenica del Sole 24 Ore di oggi 15 gennaio 2017 (pag. 25). Online, l'articolo si può legg...

    – Gabriele Caramellino

    Maestro del metodo senza barriere

    Gianfranco Bettetini non è stato solo uno degli iniziatori della semiotica del cinema e dei media. E' stato anche il maestro di almeno due generazioni di studiosi che hanno reso la ricerca sulla comunicazione e sui media una disciplina accademica solida e autorevole. Lo incontrai la prima volta

    – Francesco Casetti

    La galassia della visione

    E' una rivoluzione tecnologia e culturale quella che ha vissuto il grande schermo in questi anni. Nulla sarà più come prima

    Territori dell'innovazione

    [Ultimo aggiornamento: lunedì 8 ottobre 2012, ore 18.15] Il binomio territorio&innovazione sta diventando sempre più caldo in questi anni. Tra i motivi, c'è la necessità di valorizzare il patrimonio storico-culturale, che in Italia è già integrato nel territorio, al fine di innovare un asset strategico per il presente e per il futuro del Paese. Ed oggi, oltre al territorio fisico, c'è anche quello digitale. Qualche settimana fa, scrivevo qui (su questo Nòvablog) della presentazione del Rapport...

    – Gabriele Caramellino

    Media City alla Triennale di Milano

          Appuntamento da non perdere alla Triennale di Milano dal 7 al 9 giugno. Il professore Francesco Casetti ha organizzato un workshop internazionale sul tema della Media City. Ci sarò anch'io tutti i giorni ad ascoltare e venerdì mattina con un intervento dal titolo A Day Made of Glass... The (Near) Future of the City... Qui le info Qui sotto il comunicato: Per la prima volta a Milano studiosi di comunicazione, media, architettura e urbanistica si incontrano per discutere, comprendere e ca...

    – Simone Arcagni

    La città si ridisegna sui network digitali

    Negli hotspot dei parchi, sugli schermi delle piazze «la geografia virtuale si mescola a quella fisica senza sovrapporsi» spiega Casetti, docente a Yale

    – Luca Tremolada

    La città si ridisegna sui network digitali

    La città dei media digitali, dei social network, dei telefonini che si connettono, delle mappe interattive. Quella invisibile che prende forma negli schermi

    – di Luca Tremolada

    Antropologie dell'interazione umana

    Se l'interattività è uno dei segni distintivi di questa epoca, allora non c'è dubbio che l'interazione dell'essere umano con il mondo sia un aspetto da approfondire. Il tema è interessante anche sul versante delle mutazioni antropologiche: come stanno cambiando le pratiche culturali e sociali di cui abbiamo fatto esperienza per molto tempo in modo tradizionale? Area certamente vasta, di cui però si possono fornire alcuni spunti. Ad esempio, il libro è un prodotto culturale classico che in questi...

    – Gabriele Caramellino

1-10 di 20 risultati