Ultime notizie:

Francesca Novajra

    I rischi delle spinte al decentramento

    Diversi anni fa avevo previsto che nel mondo si sarebbe verificato un movimento tettonico verso il decentramento, la secessione e l'indipendenza dovuto all'incapacità da parte delle istituzioni politiche di gestire le differenze economiche, culturali, etniche e religiose.

    – di Michael J. Boskin

    Il ritorno alla normalità delle politiche monetarie

    Uno spettro aleggia sull'economia mondiale: con la stretta delle politiche monetarie degli ultimi dieci anni, molti temono un crollo del prezzo dei titoli e un'implosione del sistema finanziario. Le cassandre prevedono (o sperano) che alla fine il mondo dovrà pagare lo scotto dell'interventismo

    – di Martin Wolf

    Volkswagen, storia di una ristrutturazione di successo

    FRANCOFORTE - Se aveste investito nella Volkswagen un giorno prima del dieselgate, scoppiato a settembre 2015, le vostre azioni non solo sarebbero salite del 10%, ma avrebbero superato quelle della BMW e della Daimler, le case automobilistiche rivali che vantano sette anni di vendite record. Nelle

    – di Patrick McGee

    Trump e la Nord Corea: le incognite di un attacco preventivo

    Qualche giorno prima del suo insediamento, Donald Trump aveva liquidato in due parole la minaccia del leader nordcoreano Kim Jong-un di testare in tempi brevi un missile balistico intercontinentale: «Non accadrà» aveva scritto Trump in uno dei suoi tweet.

    – di Dimitri Sevastopulo

    Ecco i pericoli per la Nato nel confronto con Mosca in Europa

    Quando gli ultimi Abrams americani hanno lasciato la Germania nel 2013, si è conclusa un'era durata sessantanove anni ed è stato chiaro che la Nato non prevedeva potenziali problemi alle frontiere europee. E' passato qualche anno e i blindati americani sono tornati in Europa orientale non solo per

    – di Michael Peel e Michael Acton

    Tutte le incognite della politica monetaria verso la normalizzazione

    Come scherzò una volta l'ex-presidente Ronald Reagan: «Se sentite qualcuno che vi dice: "Sono del governo e sono qui per aiutarvi", dovete preoccuparvi». In altre parole, per affrontare un problema, spesso i politici ne causano un altro.

    – di Alexander Friedman

    I costi, non solo sociali, della sottomissione femminile

    Nella lotteria della vita, nascere femmina in un Paese povero ti pone in una condizione di doppio svantaggio. Nei Paesi poveri le donne sono il gruppo demografico che presenta la maggiore incidenza globale di povertà, oltre alle peggiori condizioni di salute, il minor accesso all'istruzione e la

    – di Bjørn Lomborg

    Il diritto all'istruzione vale per tutti

    Fawaz è stato sfollato con la sua famiglia in un campo profughi di fortuna, a ridosso del confine con la Siria: «Non ci sono scuole. Non c'è istruzione. I miei figli non hanno giocattoli. Devono giocare con il fango? Stavamo meglio in Siria» mi spiega.

    – di Gordon Brown

    L'evitabile declino dei partiti tradizionali

    Circa ventisei anni fa, il presidente Boris Eltsin emanò un decreto che vietava l'attività delle cellule del Partito comunista all'interno di fabbriche, università e in tutti i posti di lavoro della Federazione russa. Ma quel decreto audace era per molti versi ormai superfluo: il Partito comunista

    – di Nina L. Khrushcheva

    La mutevole geopolitica del sentimento europeo

    Una nuova triangolazione di sentimenti geopolitici è emersa in Europa: il Regno Unito ha smesso di sentirsi superiore alla Francia e la Francia ha smesso di sentirsi inferiore alla Germania. Il punto è se questa trasformazione finirà per dare un nuovo assetto all'Europa e forse del mondo.

    – di Dominique Moisi

1-10 di 181 risultati