Ultime notizie:

Fondo di finanziamento ordinario

    Nella manovra una università virtuale e con tante promesse

    Dopo la corsa contro il tempo per la sua approvazione, la legge di bilancio può finalmente essere studiata, anche se ex-post. Per chi si occupa di università e ricerca non è semplice estrarre le informazioni più rilevanti e, soprattutto, non è immediato distinguere tra risorse disponibili e risorse

    – di Dario Braga

    Bologna tra i primi 200 atenei al mondo, ma il Miur gli taglia i fondi

    Nel'ultimo riparto del Fondo di finanziamento ordinario per il 2018 che utilizza una serie di criteri non solo premiali -da quest'anno il Miur ha introdotto dei parametri perequativi per aiutare gli atenei meno accessibili e con studenti che hanno redditi più bassi -l'ateneo bolognese perde infatti l'1% dei fondi.

    – di Marzio Bartoloni

    Più fondi agli atenei che hanno studenti con redditi più bassi

    Gli 1,3 miliardi previsti nel Fondo di finanziamento ordinario per il 2018 appena distribuiti tra gli atenei in base al costo standard - un criterio introdotto nel 2014 per sostituire gradualmente la spesa storica con un parametro più oggettivo... Per il triennio 2018-2020 il costo standard rappresenta il modello per ripartire rispettivamente il 22%, il 24% e il 26% (tra 1,4 e 1,7 miliardi di euro) del Fondo di finanziamento ordinario delle università – che vale oltre 7 miliardi - in...

    – di Marzio Bartoloni

    Ora che il peggio è alle spalle è tempo di investire nell'università

    Oggi oltre un quinto del Fondo di finanziamento ordinario viene distribuito in base al costo standard, e un ulteriore 25% a quello della valutazione della ricerca, il cui livello continua a rimanere nel complesso alto (continua invece a deludere la capacità di attrarre fondi europei: l'Italia lascia sul campo circa un terzo di quanto conferisce al programma quadro Horizon 2020).

    – di Alessandro Schiesaro

    Studenti in fuga dal Sud. Soffrono Pil e consumi

    Il valore aggiunto dello studio Svimez riguarda l'impatto sull'economia del Mezzogiorno prodotto da un doppio "circolo vizioso": al?Sud ci sono minori occasioni di lavoro per cui sempre più giovani decidono di spostarsi al Centro-Nord già al momento di scegliere dove studiare e questo impoverisce (anche dal punto di vista della ripartizione del Fondo di finanziamento ordinario) gli atenei meridionali, che con meno risorse finiscono per tagliare i corsi di laurea e ridurre l'offerta...

    – di Eugenio Bruno

    Più controlli sui professori universitari? Attenzione all'autonomia

    Nel capitolo «Università e ricerca» del contratto di governo sottoscritto da Lega e M5S si legge: «Occorre inserire un sistema di verifica vincolante sullo svolgimento effettivo, da parte del docente, dei compiti di didattica, ricerca e tutoraggio agli studenti». Ragioniamoci sopra un momento.

    – di Dario Braga

    Ricerca, 1 miliardo di euro per 180 dipartimenti universitari "eccellenti"

    Ricerca, sono stati selezionati i 180 dipartimenti universitari a cui andranno i 271 milioni di euro previsti annualmente, per il quinquennio 2018-2022, dalla legge di bilancio 2017 per valorizzare l'eccellenza della ricerca con investimenti in capitale umano, infrastrutture e attività didattiche

    – di Redazione Roma

    Università, un terzo degli studenti esentati dal pagamento delle tasse

    Medicina a Pavia, odontoiatria a Bologna, scienze della formazione a Milano-Bicocca: sono i corsi più costosi per le matricole italiane iscritte alle università statali, con rette che superano i 4mila euro nell'ateneo pavese e sono di poco inferiori (intorno a 3.900 euro) negli altri due poli.

    – di Francesca Barbieri

1-10 di 147 risultati