Ultime notizie:

Fondazione Visentini

    Elezioni corrette, le regole Facebook

    Facebook ha dettato qualche regola di pubblicità elettorale in vista dell'appuntamento europeo con il voto. Precisamente, due autoprescrizioni: chiunque voglia diffondere un messaggio pubblicitario a pagamento si deve iscrivere a sua AdLibrary; e deve avere la stessa nazionalità del beneficiario

    – di Giovanna De Minico

    Web tax provvisoria ma inevitabile

    Le imprese ordinarie pagano imposte sul reddito nei Paesi in cui operano; le web companies non le pagano affatto. La ragione è semplice. Per le prime esiste - ed è accertabile - un legame fra territorio di operatività e prelievo di ricchezza; per le seconde può conoscersi, al più, il prelievo di

    – di Tommaso Di Tanno

    Più efficace la tutela antitrust con il nuovo segreto commerciale

    Con la direttiva 2014/104/Ue, e il suo recepimento, si è raggiunta l'effettività delle regole antitrust nel mercato interno, consentendo ad ogni persona fisica o giuridica - consumatore, impresa e pubblica autorità - di ottenere il risarcimento del danno subito a causa di una violazione della

    – di Valeria Falce

    Micromisure inutili: subito il lavoro, poi un piano da 30 miliardi

    Quello che le nostre analisi evidenziano è che le piccole misure non servono a ridurre il gap generazionale». Luciano Monti, docente di Politiche europee alla Luiss, è anche il curatore scientifico del Rapporto della Fondazione Visentini che per la prima volta in Italia ha misurato il divario

    – di Giorgio Santilli

    Il punto cieco dei giovani

    Il nostro futuro contiene il rischio giovani, nonostante siano sempre pronti a trasformare un giorno qualunque in un dì di festa o in un gesto creativo. Sono quasi a secco di lavoro affidabile per un percorso di vita e per la formazione di un'identità sociale, seppur mobile, con effetti negativi

    – di Carlo Carboni

    Più politiche per la famiglia nell'Italia che invecchia

    Dovremmo essere più generosi con il futuro della nostra comunità nazionale. Rappresenta di per sé un bene per i nostri figli, giovani e ragazzi, italiani e nuovi italiani. E invece no. L'Istat, ieri, ha sottolineato la riduzione della nostra popolazione, attribuibile in via determinante al calo

    – di Carlo Carboni

    «Meno tasse per la ripresa»

    ROMA Raccoglie consensi la proposta lanciata dalle parti sociali di far scendere le tasse su imprese e lavoro stabilendo che i soldi recuperati con spending

    – Nicoletta Picchio