Ultime notizie:

Folk Art

    Da Geffen a Cohen, ecco chi finanzia l'espansione del MoMA di New York

    L'investimento di 450 milioni di dollari per l'espansione è stato per oltre il 50% generosamente coperto dai donatori, in molti siedono nel Trustee del museo, e sono personaggi della finanza e dell'industria dell'intrattenimento. Ecco chi sono

    – di Maria Adelaide Marchesoni

    Roma e la sua candidatura a città creativa dell'Unesco per il cinema

    Oggi inizia l'edizione 2015 (la decima) della Festa del Cinema di Roma (16 - 24 ottobre). E oggi, alle Terme di Diocleziano a Roma, è stato presentato pubblicamente il progetto della candidatura di Roma a città creativa dell'Unesco per il cinema: l'incontro è stato promosso dalla Fondazione Cinema per Roma, in collaborazione con Roma Capitale e Istituto Luce Cinecittà, e si è svolto nell'ambito della Festa del Cinema di Roma e della prima edizione del MIA - Mercato Internazionale dell'Audiovisi...

    – Gabriele Caramellino

    Primo «Incontro ravvicinato» con Joel Coen e Frances McDormand

    Al via la decima edizione della Festa del Cinema di Roma . Ecco gli appuntamenti sul red carpet e nelle sale. Alle ore 19.30 appuntamento alla Sala Sinopoli dell'Auditorium Parco della Musica per il film di apertura, Truth di James Vanderbilt. L'opera prima dello sceneggiatore statunitense, celebre

    Il valore della memoria

    All'American Folk Art Museum una mostra sul progetto del «Palazzo enciclopedico» un laboratorio con statue di grandi uomini accanto a laboratori, cinema e sale conferenze - Invece di immortalare «chi ha ucciso» si offre la testimonianza di chi ha lavorato e sofferto. E il valore assoluto del ricordo è l'aspetto rilevante dell'iniziativa

    – Lina Bolzoni

    Da Le Città Invisibili... a Le Aziende InVisibili, 19. Continuità, parte terza

    Ogni azienda vive sempre più in città "continue", ovvero fortemente coerenti con una certa "idea" imprenditoriale, per una nuova forma di funzionalismo strategico messa in luce per la prima volta dal sociologo Richard Florida nel volume L'ascesa della classe creativa. In pratica, se siamo nel business della finanza, la nostra azienda sarà baricentrata su Londra o New York; se parliamo di trading dei metalli, Johannesburg, Dubay o Sydney; se di moda, Milano o Parigi; per il cinema Hollywood (o l'...

    – Marco Minghetti