Persone

Flavio Cattaneo

Flavio Cattaneo è nato il 27 giugno del 1963 a Rho (MI) ed è un dirigente pubblico e privato italiano. Il 21 luglio 2017 dopo solo 16 mesi, l’ad di Telecom Italia, si è dimesso.

Laureatosi in architettura presso il Politecnico di Milano, si è specializzato in finanza presso la SDA Bocconi School of Management.

Dopo essere stato imprenditore edile nell'azienda di famiglia, ricopre varie cariche dirigenziali, (fiera di Milano e Aem-A2A) nel 2003 è Direttore Generale della Rai e dal 1º novembre 2005 al 27 maggio 2014 ricopre la carica di Amministratore delegato di Terna S.p.A.

Nel 2014 entra nel consiglio d'amministrazione di Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A., dove nel 2015 viene eletto, dal consiglio di amministrazione, nuovo amministratore delegato della società (ruolo che lascia dopo l'incarico in Telecom). Il 21 settembre 2017 il ritorno in azienda come amministratore delegato, che investirà anche 15 milioni di euro nella società del treno ad alta velocità per salire al 5,1% del capitale.

Il 30 marzo del 2016 è stato nominato, in seguito alle dimissioni del precedente amministratore Marco Patuano, il nuovo amministratore delegato di Telecom Italia. Il 21 luglio 2017 ha lasciato “in modo consensuale” come recita il comunicato la società controllata da Vivendi. Al manager sono stati accordati 25 milioni di buonuscita.

Flavio Cattaneo è stato insignito dell'onorificienza di Cavaliere del lavoro (Roma, 2011) e dal 29 gennaio del 2011 è sposato con l'attrice Sabrina Ferilli.

Ultimo aggiornamento 22 settembre 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Nomine nelle società | Amministratore delegato | Flavio Cattaneo | Telecom | Milano | Marco Patuano | Terna S.p.A. | Sabrina Ferilli | School of Management | Consiglio d'Amministrazione | RAI | Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A. |

Ultime notizie su Flavio Cattaneo

    Tim convoca il cda per la replica ai sindaci

    Cdp è vicina all'obiettivo di arrivare al 10% di Telecom: per portarli all'assemblea del 29 marzo i titoli devono essere acquistati in Borsa entro venerdì. Vivendi, che ha chiesto la revoca di cinque consiglieri in quota Elliott, ha la strada in salita dopo la bocciatura del proxy advisor Iss. Il

    – di Antonella Olivieri

    Montezemolo: «Nei piani di Italo-Ntv lo sbarco in Spagna e Regno Unito»

    L'obiettivo è già puntato sull'Europa che si prepara a liberalizzare il mercato ferroviario dal 2020. «Ci stiamo guardando intorno. E' chiaro che le nostre decisioni dipenderanno da come si muoveranno i singoli paesi, ma noi siamo pronti».Luca Cordero di Montezemolo, presidente di Italo-Ntv,

    – di Celestina Dominelli

    Industriali battono banchieri: ecco i 50 manager più pagati in Italia nel 2017

    Sergio Marchionne, l'ex amministratore delegato di Fca-Fiat Chrysler somparso il 25 luglio scorso, è stato il manager più pagato nel 2017 fra le società italiane quotate in Borsa, con 46,3 milioni di euro lordi di compensi totali, tra stipendio monetario, bonus e controvalore delle azioni gratuite,

    – di Gianni Dragoni

    Genish in Tim, da uomo della provvidenza a licenziato

    E' durata poco più di un anno l'avventura di Amos Genish alla guida di Telecom Italia. Un anno vissuto "pericolosamente" si direbbe, con un approdo nella Telecom ancora guidata da Vivendi per sostituire Flavio Cattaneo accompagnato da parole al miele dell'allora presidente Arnaud de Puyfontaine. «Un

    – di Andrea Biondi

    Tim, quarto ceo in 5 anni e 31 milioni spesi in buonuscite

    Quella di amministratore delegato di Telecom Italia è una poltrona che scotta. Il successore di Amos Ghenish, che oggi è stato sfiduciato dal board della società, sarà il quarto manager in cinque anni a ricoprire questa carica. Prima dell'israeliano, il cui mandato è durato dal 28 settembre del

    – di Andrea Franceschi

    Banda larga, in vista accordo Tim-Open Fiber sulla fibra ottica

    Accordo in vista tra Tim e Open Fiber sulla fibra ottica. Le due società, a quanto risulta al Sole 24 Ore, hanno concordato un patto di riservatezza ("non disclosure agreement") funzionale a firmare un accordo commerciale sull'affitto di capacità in fibra ottica da parte di Open Fiber (controllata

    – di Carmine Fotina

    Telecom, per i sindacati è stallo. Rischio spezzatino e migliaia di esuberi

    Sindacati allarmati per la situazione di Telecom Italiasul fronte industriale e occupazionale: la situazione attuale è definita «di stallo», secondo quanto dichiarano a Radiocor, e potrebbe minare il futuro del gruppo di telecomunicazioni. «In un momento simile, con gli attuali valori di Borsa del

    – di Simona Rossitto

    Telecom e la giostra immobiliare di Amos Genish

    Scoppia un "giallo" delle case di Amos Genish il numero uno di Telecom Italia. Che rimarrebbe relegato a livello di gossip immobiliare. Il manager israeliano, sbarcato sul ponte di comando della più grande compagnia telefonica del paese lo scorso anno, ha dato disdetta all'affitto della sua

    – di Simone Filippetti

1-10 di 485 risultati