Ultime notizie:

Financial Stability Review

    Con tassi bassi a lungo le banche rischiano di non essere più banche

    Che la salute delle banche sia un pensiero fisso degli osservatori è più che comprensibile, essendo gli istituti di credito di nuovo nell'occhio del ciclone a causa del Covid. La risacca della pandemia, una volta che si sarà ritirata l'onda dell'emergenza, rischia di esibire un panorama bancario popolato da intermediari che hanno dato fondo alle riserve costruite nell'ultimo decennio, durante il quale tanto è stato fatto per rafforzare il capitale bancario, pure se al costo di aumentare l'esposi...

    – Maurizio Sgroi

    Bce: con più debito pubblico salirà pressione su titoli Stato vulnerabili

    «L'incremento dei livelli di debito pubblico» dovuto alle misure per fronteggiare la pandemia Covid-19 «potrebbe innescare una rivalutazione dei rischi sovrani da parte dei partecipanti al mercato e riaccendere le pressioni sui titoli di stato più vulnerabili». Lo scrive la Bce nella Financial

    Germania virtuosa: così il debito pubblico è sceso sotto il tetto di Maastricht

    DAL NOSTRO CORRISPONDENTEFRANCOFORTE - In fatto di debito pubblico, la Germania ci tiene a mostrare i muscoli. Se tutto andrà come prevede il ministro delle Finanze Olaf Scholz, quest'anno il debito/Pil tedesco scenderà sotto la soglia del 60% di Maastricht, dopo il picco (vissuto come una vera e

    – di Isabella Bufacchi

    L'inverno si avvicina e il boom immobiliare fa tremare la Germania

    L'inverno sta arrivando, viene da pensare leggendo l'intervento di Claudia Buch, che ha presentato l'ultima Financial stability review della Bundesbank. "L'estate è stata inusualmente lunga e calda - dice la vice presidente - ma adesso è arrivata alla fine".  Anche la Germania paga dazio all'inesorabilità del ciclo economico, insomma, che facilmente diventa avverso dopo aver arriso benigno per tanto tempo. Se n'è avuto un avviso con la crescita negativa dell'ultimo trimestre, frutto di tante con...

    – Maurizio Sgroi

    Banche, ora il faro sui titoli opachi (e non sono made in Italy)

    C'è meno stress e più test in questo esercizio sulla robustezza di 48 grandi banche europee condotto dall'Eba e reso pubblico ieri. Meno stress perché questa volta non ci sono promossi e bocciati e dunque si evita il rischio di guardare solo al "voto" finale, come fanno gli studenti pigri. Ma il

    – di Marco Onado

    La stupefacente cavalcata dello shadow banking nell'eurozona (con i soldi di chi?)

    Banche o non banche? L'eurozona si trova di fronte al problema di dover fare i conti con un ruolo crescente del sistema degli intermediari non bancari, il cosiddetto shadow banking, che ormai ha superato per valore degli asset quello del sistema bancario tradizionale, proseguendo una lunga corsa iniziata all'indomani della crisi, quando i rischi di collasso del sistema bancario aprirono una prateria di opportunità a questi soggetti. Alla fine dell'anno scorso, come illustra la Bce nel suo ult...

    – Maurizio Sgroi

    Governo, la Bce: rischioso allentare la politica fiscale con un alto debito

    Il giorno dopo il conferimento al professore Giuseppe Conte da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella dell'incarico di formare un nuovo governo M5S-Lega, dall'Europa arrivano alcuni messaggi. Dalla Bce, che chiede all'Italia di non allentare la politica fiscale in quanto per un

    – di Redazione Roma

    Banche che stress parte seconda: i test della Bce spiegati per essere capiti

    L'autore di questo post è Riccardo Tedeschi, senior specialist di Prometeia - Simplicity does not precede complexity, but follows it. Alan Jay Perlis (1922-1990) [1] Gli stress test macro-prudenziali della BCE Nella prima parte del presente articolo, si è visto come gli EU wide stress test dell'EBA (European Banking Authority) rappresentino fondamentalmente una valutazione micro-prudenziale e severa della solvibilità delle singole banche vigilate dalla BCE, utile per interventi preventivi in ...

    – Econopoly

1-10 di 34 risultati